Covid a Scafati, preoccupa l’aumento dei contagi: il sindaco chiude tutte le scuole

scuola

Il Comune di Scafati, in provincia di Salerno, ha deciso per la chiusura di tutte le scuole, a causa dell’emergenza covid, fino al 20 febbraio 2021. Il primo cittadino, Cristoforo Salvati, non ha atteso le decisioni regionali, sostenendo la necessità di agire in maniera tempestiva. In queste ultime ore, tramite Facebook, ha comunicato le misure in vigore dal prossimo lunedì.

Scafati, chiusura delle scuole causa covid

Il sindaco ha reso noti ai cittadini i provvedimenti adottati per il comparto scolastico: “Purtroppo i segnali non sono assolutamente positivi. Nell’ultima settimana, dal 30 gennaio al 6 febbraio, abbiamo registrato 118 casi. Considerate che la scorsa settimana erano 15 quindi si tratta di un aumento esponenziale.”

“Quotidianamente sono in contatto con la responsabile del Dipartimento di Prevenzione. A lei ho chiesto di inviarmi il report con i casi della settimana scolastica. Abbiamo avuto 7 positivi, tra alunni e personale.”

Si tratta, a detta del sindaco, di dati preoccupanti considerando il fatto che si riferiscono ad un arco temporale ristretto e necessitano di monitorare ogni singolo contatto di ciascun positivo.

“Siamo in un momento di difficoltà. Non voglio addossare la causa dell’aumento alla riapertura delle scuole ma queste costituiscono un fattore che può determinarlo. Allora, prima che la Regione decida, mi sono sentito di emanare un’ordinanza per sospendere le attività in presenza dall’8 al 20 febbraio. Tale provvedimento è motivato dall’aumento esponenziale di casi che abbiamo in città” – ha continuato.

” Mi sento veramente responsabile della situazione sanitaria della mia città e credo che questa sia un’ordinanza di buon senso tenendo conto del grave dato che vive la nostra città e il nostro comprensorio” – ha concluso.

Una decisione simile a quella adottata pochi giorni fa dal Comune di Pompei. Il sindaco Carmine Lo Sapio aveva disposto la chiusura di tutti i plessi fino al 14 febbraio a causa dei troppi contagi rilevati sul territorio in generale e, soprattutto, all’interno delle scuole.

Una situazione che sta preoccupando anche il Presidente De Luca che, nel corso della sua ultima diretta, ha fornito i dati dei contagi rilevati negli ambiti scolastici. Sulla base di questi, l’Unità di Crisi valuterà le decisioni da prendere che saranno comunicate alla cittadinanza il prossimo martedì.

Potrebbe anche interessarti