Navette ANM a Capodimonte ma il bosco è chiuso: il resto della città soffre per carenza di servizio

Mentre buona parte della città di Napoli soffre per l’inefficienza dei trasporti pubblici, due navette dell’ANM continuano a circolare in zona Capodimonte, seppur il bosco sia chiuso ormai da diversi mesi durante il weekend. La denuncia arriva da Marco Sansone del Coordinamento Regionale USB Lavoro Privato.

Navette ANM a Capodimonte: la denuncia dell’USB

Queste le sue parole: “Porta Miano, Bosco di Capodimonte. Due navette vanno e vengono da Capodimonte, nonostante il bosco sia chiuso il sabato e la domenica da diversi mesi. Mentre i quartieri a Nord di Napoli soffrono per carenza di servizio.”

“Una strategia in perfetto stile con le politiche dell’Amministrazione Comunale ed Aziendale. A distanza di qualche anno dalla chiusura dello storico deposito ANM del Garittone, dismesso ufficialmente per motivi di spesa (secondo i dati aziendali, il risparmio sarebbe stato di 800 mila euro, rispetto, ad esempio, al milione e 300 mila euro di superminimi e stipendi d’oro di Funzionari e Dirigenti Aziendali mai tagliati) che l’amministrazione de Magistris avrebbe voluto trasformare in parcheggio per i bus turistici. La nostra domanda è sempre la stessa: ma non avrete fatto l’ennesima ca***ta?”

L’Azienda sembrerebbe arrecare disagi non solo ai cittadini quanto ai dipendenti. Soltanto pochi giorni fa proprio questi ultimi avevano minacciato uno sciopero di 24 ore qualora non avessero riscontrato un cambiamento nelle condizioni di lavoro. L’astensione precedente aveva posto l’attenzione sulle problematiche dei lavoratori in prima linea a contatto diretto con i cittadini. Si denunciava, infatti, l’inosservanza dei protocolli covid, oltre al mancato pagamento dei crediti pregressi.

Potrebbe anche interessarti