VIDEO. Napoli, violenta rissa tra ragazzi: clienti scappati dai ristoranti per lo spavento

Una violenta lite tra ragazzini si è consumata nella giornata odierna in via Partenope, in presenza di numerosi passanti e clienti dei locali che per lo spavento si sono dati alla fuga. La banda ha aggredito anche una postazione del 118. Uno di loro è rimasto ferito alla mano.

Violenta lite tra ragazzini in via Partenope

A denunciare l’accaduto la Confesercenti/Fipet di Napoli, condannando le gravi ripercussioni subite dai ristoratori della zona: “L’indegna colluttazione ha fatto scappare a gambe levate tutti i clienti dei locali del lungomare. Ai nostri occhi lo Stato è assente, la città pare abbandonata al suo destino. Non è possibile che sul posto ci siano appena due volanti della polizia” – ha spiegato il Presidente Vincenzo Schiavo.

“E’ l’ultimo giorno di Carnevale, c’è il sole, è festa, era assolutamente scontato che ci sarebbe stato un assembramento di persone. I protagonisti di questa rissa sono delinquenti, gentaglia senza rispetto degli altri e della città. A pagare purtroppo sono sempre i ristoratori, già sommersi dai debiti, già vessati da un anno di Covid e dalle mille restrizioni.”

“Gli amici de ‘I Re di Napoli’, ad esempio, hanno avuto danni diretti per la rissa tra teppisti. È una vergogna doppia. Perché gli assembramenti sono assolutamente vietati e perché non è possibile che i nostri imprenditori siano vittime oltre che del Covid anche di questi delinquenti. Quale è la loro colpa? Forse quella di avere un ristorante sul lungomare? Quella di pagare migliaia di euro al giorno di fitto? Da parte loro c’è grande sdegno e enorme preoccupazione per il futuro: il fallimento o la rinuncia alle attività è dietro l’angolo.”

“Occorre un incontro urgente con il Prefetto e con il Questore: siamo disponibili, come sempre, a collaborare, ma il tema sicurezza del Lungomare è essenziale. Si stanno depauperando due patrimoni: quello delle attività della zona e quello legato alla bellezza del posto”.

Proprio al Prefetto di Napoli, Marco Valentini, e al Questore Alessandro Giuliani hanno indirizzato due lettere in cui scrivono: “Segnaliamo che una banda di ragazzini ha scatenato una rissa e ha aggredito un automezzo del 118 in via Partenope e che questi delinquenti erano sprovvisti delle mascherine. Gli esercizi pubblici del lungomare non possono subire ulteriori danni oltre quelli che li hanno già messi in ginocchio, per cui richiediamo ancora maggiore vigilanza e presenza”.

Una vicenda denunciata anche dal consigliere Francesco Emilio Borrelli che, sulla sua pagina Facebook, ha postato un video in cui si scorgono alcuni momenti della rissa e diverse persone che scappano. Non da meno il problema degli assembramenti, della mancanza di mascherina e del totale mancato rispetto delle norme da parte di alcuni.

Potrebbe anche interessarti