Covid-19, Pfizer ammette: il vaccino sembra essere meno efficace per le varianti Sudafricane

coronavirus vaccini somministratiSecondo uno studio pubblicato sul Magazine statunitense The New England Magazine of Medicine, il vaccino Pfizer-BionTech sarebbe meno efficace contro le varianti Sudafricane del Covid-19. 

Già da qualche mese è stata importata la variante Inglese, che ha subito suscitato grande preoccupazione. Si tratta di una variazione che comporta una maggiore contagiosità. Successivamente si sono diffuse anche la variante Brasiliana e la variante dal Sudafrica. Quest’ultima preoccupa maggiormente medici ed istituzioni in quanto è decisamente poco conosciuta. Il primo caso pare che sia stato rilevato nella provincia di Pesaro. Naturalmente, la presenza di queste varianti ha spinto i ricercatori a verificare l’efficacia dei vaccini Pfizer, Moderna e Astrazeneca, i più somministrati fino ad ora.

Il vaccino di Pfizer contro il Covid-19

Il vaccino studiato da Pfizer-BionTech pare avere una maggiore efficacia rispetto agli altri, di circa il 94%; a confronto del 75% del vaccino di casa italiana. Motivo per cui il piano vaccinale prevede la somministrazione del vaccino più efficiente alle categorie più a rischio. Sembra, inoltre, che tutti i vaccini stiano rispondendo bene contro la variante inglese. Addirittura, l’Israele è vicino al raggiungimento dell’immunità di gregge, con lo straordinario risultato del raggiungimento del 60% circa della popolazione vaccinata.

Ma, secondo il nuovo studio dell’University of Texas Medical Brunch, condotto su un campione di sangue di chi aveva ricevuto il vaccino, la variante Sudafricana causa l’abbassamento degli anticorpi prodotti in seguito alla somministrazione del vaccino. Naturalmente, gli ingegneri della casa Tedesca stanno tentando di aumentare la forza del vaccino perché sconfigga anche la variante sudafricana, più aggressiva.

La somministrazione in Italia e la diffusione delle varianti del virus

Attualmente, in Italia sono state somministrate circa 3.208.254 dosi di vaccino, con un totale di 1.308.947. In Campania partirà a breve la campagna vaccinale per la vaccinazione delle forze dell’ordine.

A Napoli, in questi giorni, l’Istituto Pascale e la Federico II hanno scoperto ed isolato una nuova variante, ancora quasi del tutto sconosciuta.

Potrebbe anche interessarti