Covid, ristoratori in protesta bloccano il Lungomare di Napoli: chiedono di lavorare

protesta ristoratori lungomare napoli
Screen dal video di Videoinformazioni

Napoli – protesta dei ristoratori sul Lungomare. La Campania da domenica scorsa è entrata in zona arancione e, secondo le norme vigenti in questa fascia di colore, sono stati chiusi bar e ristoranti – nei quali si può consumare solo d’asporto. Quando sembrava che l’economia dei ristoratori si stesse pian piano riprendendo ecco che è arrivata l’ennesima mazzata, sia morale che economica.

Per questo motivo stamattina un gruppo di 100 ristoratori e lavoratori del settore del catering e degli hotel ha bloccato, in segno di protesta, la strada alla fine del lungomare di Napoli, in via Nazario Sauro. I lavoratori, come si apprende da Ansa, erano dalle nove dinanzi la sede della Regione a protestare per il completo blocco del settore.

Dopo due ore senza risposte si sono spostati a bloccare il traffico sedendosi per terra e mettendo bidoni in strada. Una protesta pacifica la loro, volta a richiedere l’attenzione delle cariche più alte. Davanti a loro la polizia di stato. Non è ovviamente la prima volta che in questi mesi di crisi i ristoratori e tutti i lavoratori del settore hanno protestato per le stringenti normative che mettono in ginocchio la loro economia.

La Campania però sta attraversando settimane di grande crisi a livello sanitario e di casi covid. La riunione della cabina di regia di oggi pomeriggio infatti potrebbe addirittura stabilire il passaggio della regione governata da Vincenzo De Luca nella zona rossa, quella a più alto rischio.

Potrebbe anche interessarti