Covid, in Campania chiudono scuole e università: De Luca firma l’ordinanza

Come preannunciato nella conferenza stampa di ieri, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha firmato l’ordinanza n° 6 del 27 febbraio 2021, con cui sono state chiuse le scuole di ogni ordine e grado in Campania. Questo quanto disposto dall’ordinanza:

Con decorrenza dal 1 marzo 2021 e fino al 14 marzo 2021:

    • è sospesa l’attività didattica in presenza dei servizi educativi per l’infanzia e dei servizi per l’infanzia (sistema integrato 0-6 anni) nonché delle scuole di ogni ordine e grado, nonché delle Università;
    • restano comunque consentite in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità, previa valutazione, da parte dell’Istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto e in ogni caso garantendo il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica a distanza
    • si richiamano le Aziende Sanitarie alla puntuale applicazione delle disposizioni relative alle Azioni di risposta Ricerca e Gestione dei contatti (contact tracing) di cui alla circolare del Ministero della Salute n.3787/2021(“Aggiornamento sulla diffusione a livello globale delle nuove varianti SARSCoV2, valutazione del rischio emisure di controllo”);
    • in conformità alle Conclusioni del Report settimanale 41- Sintesi nazionale Monitoraggio Fase 2 (DM Salute 30 aprile 2020) del Ministero della Salute- Istituto Superiore della Sanità e alla luce della conferma della circolazione di alcune varianti virali a maggiore trasmissibilità:- si raccomanda alla popolazione di evitare tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo che non siano strettamente necessarie e di rimanere a casa il più possibile;

Nell’ordinanza si ribadisce inoltre l’obbligo di rispetto delle misure raccomandate dalle autorità sanitarie, compresi i provvedimenti quarantenari dei contatti stretti dei casi accertati e di isolamento dei casi stessi, secondo quanto disposto da ultimo con la menzionata circolare del Ministero della Salute n.3787/2021, e si invitano gli enti competenti a rafforzare il controllo del rispetto delle disposizioni del DPCM 14 gennaio 2021 e delle disposizioni del presente provvedimento.

Il governatore De Luca, nella conferenza stampa di ieri, ha preannunciato i contenuti dell’ordinanza n°6 e ha sottolineato come nelle scuole si stia accentuando il pericolo delle varianti. “La particolarità delle varianti è che hanno un’aggressività maggiore sulla popolazione giovanile”, ha spiegato il presidente della Giunta Regionale.

“Questo è l’elemento che deve preoccuparci, perché dobbiamo far fronte alle varianti nuove che sono emerse e dobbiamo usare alcune settimane per completare la vaccinazione del personale scolastico”, ha affermato dunque a proposito della sua decisione.

Potrebbe anche interessarti