De Luca chiude le scuole: “Almeno 6 casi di variante inglese”

Il governatore De Luca fa il punto sull’emergenza coronavirus, e come già preannunciato comunica un’importante decisione: le scuole in Campania saranno chiuse da lunedì.

Parlando dell’epidemia, il governatore De Luca afferma che in Italia ci sia stato un grande e irresponsabile vuoto. “Si può immaginare di affrontare un’epidemia di questa complessità, senza un piano specifico di impegno di 200.000 donne e uomini delle forze dell’ordine, delle forze armate, delle polizie municipali specificamente per la battaglia contro il covid?

La fiammata di contagio che registriamo oggi è l’esatta conseguenza di un paese abbandonato a se stesso. Le fasce di colore sono solo palliativi se non abbiamo controlli adeguati. Non mi aspetto cose da stato di polizia, mi aspetto non ci sia nessuno in strada senza la mascherina: questo è possibile ottenerlo ma con misure di repressione chiare, e tutto questo non c’è. Possiamo dirlo al nuovo Governo che se non si mette in piedi un piano di sicurezza e di controllo sarà tutto inutile, o perlomeno il calvario sarà prolungato di mesi e mesi”.

De Luca insiste anche su una distribuzione equa dei vaccini: “Abbiamo avuto sperequazioni vergognose, in particolare a danno della Regione Campania. La Campania ha presentato un piano del fabbisogno corretto rispetto alla prima fase. Come risultato la Campania ha ricevuto ad oggi 64.000 dosi in meno rispetto al Lazio che ha la stessa popolazione, 26.000 in meno rispetto all’Emilia-Romagna, 7.000 in meno rispetto al Veneto. 

Si è aperta una discussione su come fare fronte a una carenza di vaccini. È responsabilità dell’UE, delle case produttrici, del Paese. Sta di fatto che i vaccini non arrivano: potremmo vaccinare il doppio dei cittadini, ma con queste forniture andremo alle calende greche”.

Per quanto riguarda la situazione dei contagi, “in Campania ormai da qualche giorno abbiamo oltre 2000 positivi al giorno, risultato dei rilassamenti delle scorse settimane. Era prevedibile. Oggi siamo costretti a prendere misure drastiche.

Vi comunico ovviamente che da lunedì noi chiudiamo tutte le scuole. Abbiamo registrato in queste ore, in particolare nelle scuole di Napoli, la presenza di almeno 6 casi di variante inglese. Non credo che dobbiamo aspettare che ci sia un’epidemia diffusa di covid anche tra i ragazzi”.

La pericolosità della variante inglese si accentua particolarmente nelle scuole, come spiega il governatore De Luca: “Nelle scuole la particolarità delle varianti è che hanno un’aggressività maggiore sulla popolazione giovanile. Questo è l’elemento che deve preoccuparci, perché dobbiamo far fronte alle varianti nuove che sono emerse e dobbiamo usare alcune settimane per completare la vaccinazione del personale scolastico“.