Nuovo Dpcm, novità per le zone rosse: sarà vietato far visita ad amici e parenti

mario draghi

Nella giornata di ieri il Premier Draghi ha firmato il nuovo Dpcm, in vigore dal 6 marzo al 6 aprile 2021, che ripropone le restrizioni introdotte dall’esecutivo precedente ma con alcune novità: tra queste il divieto di far visita ad amici e parenti in zona rossa.

Nuovo Dpcm: divieto di far visita ai parenti in zona rossa

Resta invariata la misura del coprifuoco così come la divisione in fasce. Alcuni cambiamenti riguarderanno le zone che si collocheranno in zona rossa. In tali aree, infatti, sarà disposta la chiusura delle scuole così come di alcune attività che offrono servizi alla persona, compresi barbieri e parrucchieri.

Ma tra le misure maggiormente discusse spicca quella che limita fortemente le relazioni interpersonali: in zona rossa sarà vietato far visita ad amici e parenti. Se il precedente provvedimento consentiva, una sola volta al giorno e all’interno del proprio Comune, di ospitare un massimo di due ospiti in casa (escludendo dal conteggio i minori di 14 anni), il Dpcm attuale lo vieta.

Una misura che ben presto potrebbe interessare anche la Campania, attualmente in zona arancione ma che potrebbe slittare nella fascia di rischio maggiore. I dati giornalieri mostrano un andamento dei contagi in salita così come dei ricoveri. Il tasso di positività nella giornata di ieri ha raggiunto un picco del 13,4%. Non è escluso che, a seguito del consueto monitoraggio ISS del venerdì, possa prevalere un quadro in peggioramento che spinga le autorità a propendere per la zona rossa.

Nuovo Dpcm: cosa si può fare e cosa no

In fascia arancione, invece, sarà possibile recarsi nelle abitazioni altrui, come previsto dal precedente decreto. Inoltre, per i Comuni con meno di 5.000 abitanti, le visite potranno estendersi anche all’infuori del territorio comunale ma per una distanza non superiore a 30 km dai relativi confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.

Potrebbe anche interessarti