Napoli zona rossa, i parchi restano aperti: “Attività all’aria aperta indispensabile per la salute”

parchi napoli aperti

Da oggi la Campania è entrata ufficialmente in zona rossa ma la città di Napoli ha scelto di non chiudere i suoi parchi. Troppo importante infatti è consentire alle famiglie di fare una passeggiata con i propri figli e fare attività motoria all’aperto. Il rischio assembramento però è sempre dietro l’angolo per questo l’Assessorato al Verde, alla Creatività Urbana e ai Beni Confiscati ha pubblicato una sorta di guida per evitare l’orario di punta.

NAPOLI: PARCHI APERTI ANCHE IN ZONA ROSSA

Come si legge in un post, il Comune del capoluogo partenopeo si affida al senso di responsabilità dei suoi cittadini:

“Da oggi la Regione Campania è in zona rossa. Il Comune di Napoli non chiude i parchi cittadini. E’ responsabilità di ciascuno collaborare per mantenerli aperti. L’attività all’aria aperta è un’attività indispensabile per la salute e il benessere psicofisico.
Ecco cosa possiamo fare per fruire dei parchi in maniera responsabile:
Se puoi, evita di andare al parco nel fine settimana, così da permettere a chi non può andarci negli altri giorni di poterne usufruire.
Se si diluisce la pressione sui parchi nelle giornate di maggiore criticità è più facile evitare assembramenti;
Si ricorda che è possibile fruire dei parchi e giardini nei pressi delle proprie abitazioni. Se si evita di riversarsi tutti nello stesso spazio è più facile evitare assembramenti; Prova a scegliere gli orari del riposo dei più piccoli per programmare le uscite. Se si distribuiscono gli accessi nel corso della giornata è più facile evitare assembramenti; Tutti consapevoli dei comportamenti che è opportuno tenere, più semplice tenere i parchi aperti!”. 

🔴🌳🔴🌳🔴🌳
Da oggi la Regione Campania è in #zonarossa – il Comune di Napoli non chiude i #parchi cittadini.
E’…

Pubblicato da Assessorato al Verde, alla Creatività Urbana e ai Beni Confiscati su Lunedì 8 marzo 2021

Ma non tutti i parchi saranno aperti. Per esempio il Real Bosco di Capodimonte non è considerato un parco ma rientra nei luoghi della cultura (musei e teatri) chiusi con il nuovo dpcm:

“Da lunedì 8 marzo 2021 il Museo e Real Bosco di Capodimonte resteranno chiusi in ottemperanza del Dpcm del 2 marzo 2021 che prevede nelle regioni con la fascia di rischio Covid di colore “rosso” la chiusura dei musei e degli altri luoghi della cultura sottoposti al Codice dei Beni culturali (decreto legislativo n. 42 del 2004). Il Real Bosco di Capodimonte dipende dal Ministero della Cultura e, pertanto, rientra in questa disciplina come ‘luogo della cultura’, sebbene la sua fruizione resti gratuita. Non è un parco comunale.
La virulenza delle varianti del Covid-19 e la sua forte diffusività ci impongono di attuare la massima cautela. Ci auguriamo di poter riaprire quanto prima, raccomandiamo l’uso quotidiano delle necessarie misure di contenimento del contagio (uso della mascherina, distanziamento fisico e divieto di assembramento) e invitiamo tutti a vaccinarsi”. 

📌 Da lunedì 8 marzo 2021 il Museo e Real Bosco di Capodimonte resteranno chiusi in ottemperanza del Dpcm del 2 marzo…

Pubblicato da Museo e Real Bosco di Capodimonte su Domenica 7 marzo 2021

Aperto invece il Parco Viviani a Via Girolomo Santa Croce. Così come dovrebbero restare aperti la Floridiana, il Virgiliano, il parco all’interno della Mostra d’Oltremare e la Villa Comunale.

Parco regolarmente aperto, verrà chiuso solo in caso di ordinanza del sindaco.
Nel merito del DPCM gli spostamenti sono consentiti nei pressi della propria abitazione.

Pubblicato da Parco Viviani – Comunità del parco su Lunedì 8 marzo 2021

Da domani vige però l’allerta meteo in Campania e i parchi potrebbero restare chiusi.

Potrebbe anche interessarti