ANM, in vendita tram storici degli anni ’30. Simeone: “Si pensa ad incassare quattro spicci”

L’ANM ha deciso di mettere in vendita quattro tram storici degli anni ’30 che circolavano a Napoli già prima della seconda guerra mondiale. Una decisione che ha incontrato il disaccordo del Presidente della commissione infrastrutture, lavori pubblici e mobilità del Comune di Napoli, Nino Simeone.

ANM mette in vendita quattro tram storici

Tramite il sito web dell’Anm è già possibile presentare la richiesta per acquistare, per un importo minimo da corrispondere all’azienda di 3.780 euro, uno dei quattro veicoli posti fuori uso.

Di qui la denuncia di Simeone: “Un’amministrazione e la sua Azienda di Trasporto Pubblico invece di cercare di far cassa incassando quattro spicci e non rispettando il valore simbolico e storico che rappresentano tali mezzi, pensasse ad una loro valorizzazione, restaurandoli e destinandoli a specifiche corse turistiche, sulla scorta di quanto avviene in altre grandi città di Milano”.

Si sarebbe, dunque, potuto avviare un restauro di tali mezzi e godere ancora del grande patrimonio storico che nascondono dietro di sé. Già in passato si è cercato di riportare in luce alcuni veicoli, rendendo nuovamente possibile la circolazione di tali ‘gioielli’.

“Ancora una volta anziché cogliere le occasioni che una città turistica come la nostra dovrebbe sfruttare al meglio, si pensa ad incassare cifre simboliche rispetto ai veri simboli che sono questi storici mezzi. Tutto questo avviene mentre molti tram Sirio funzionanti giacciono nei depositi perché ancora non si sono attivate tutte le linee tranviarie: un vero  proprio controsenso. Mi batterò con tutte le mie forze affinché non avvenga un simile sperpetuo e vi preannuncio che convocherò nei prossimi giorni una specifica Commissione nella quale chiederò conto a chi di dovere di questa scelta scellerata”.

In più ha fatto sapere: “Ho appena inviato una Pec alla Soprintendenza di Napoli per verificare se esistano i presupposti giuridici per scongiurare la vendita di questi mezzi. Lunedì mattina chiederò alla commissione consiliare da me presieduta di chiedere ufficialmente al Soprintendente l’avvio del procedimento d’interesse per vincolare a prescrizioni di tutela questi tram di grande valore storico per i napoletani”.

Potrebbe anche interessarti