Baia, in arrivo un sommergibile turistico per visitare la città sommersa

La pandemia che ci accompagna da oltre un anno, oltre a distruggere il sistema sanitario ha messo a durissima prova anche il settore economico. Un paese come l’Italia, che vive per la maggior parte di turismo, ha visto crollare totalmente le proprie entrate. Che sia turismo di mare, montagna, d’arte, anche le città della Campania ovviamente hanno sentito la mancanza dei visitatori ma, si pensa già al futuro e ai tempi migliori. Il sindaco di Bacoli, Josi Gerardo della Ragione, ha annunciato l’arrivo in città di un sommergibile turistico per visitare la Città Sommersa di Baia.

Un’occasione unica che richiamerà l’attenzione di visitatori di tutto il mondo, per le bellezze naturali ed archeologiche della zona flegrea. Un’occasione in più vista anche la vittoria di Procida come Capitalia Italiana della Cultura 2022.

Un sommergibile turistico per visitare la Città Sommersa di Baia. È arrivato a Bacoli un nuovo veicolo, con vetrate affacciate sul fondale, per scoprire il Parco Archeologico Sottomarino più vasto e suggestivo del Mar Mediterraneo. L’antica città romana di Baiae sta diventando sempre più uno dei luoghi di visita più ricercati d’Italia.

Un punto di riferimento, per lo sviluppo della nostra terra, che sarà imprescindibile verso il prossimo 2022, con Procida Capitale Italiana della Cultura. Con Nemo Sub Italy, realtà già affermata su scala nazionale, e con tutti i promotori turistici ad oggi già esistenti, è necessario sempre più fare rete per la crescita dell’offerta turistica della nostra città. E dei Campi Flegri. Dobbiamo continuare così. Sempre più, sempre meglio. Un passo alla volta“.

 

Un sommergibile turistico per visitare la Città Sommersa di Baia. È arrivato a Bacoli un nuovo veicolo, con vetrate…

Pubblicato da Josi Gerardo Della Ragione su Domenica 14 marzo 2021

In questi anni sono state moltissime le scoperte che hanno riguardato il Parco Archeologico dei Campi Flegrei e la Città Sommersa di Baia. L’ultima in ordine di tempo è un percorso termale messo a “nuovo” lo scorso dicembre per le visite da remoto. Il parco però è in continuo movimento e chissà se per quando verrà attivato il sommergibile non ci saranno nuove scoperte che i turisti potranno godere.

Potrebbe anche interessarti