Napoli, è allarme per la carenza di ossigeno: “Farmacie di nuovo sull’orlo del default”

bombole di ossigenoNel pieno della terza ondata di coronavirus a Napoli scatta nuovamente l’allarme per la carenza di bombole di ossigeno. Così come accaduto pochi mesi fa l’incremento dei contagi, e soprattutto dei sintomatici, sta causando preoccupanti ricadute sui rifornimenti in possesso delle farmacie.

Napoli, allarme per la carenza di bombole di ossigeno

L’associazione ‘Nessuno Tocchi Ippocrate’, a tal proposito, ha rivolto un appello alla cittadinanza: “Restituite le bombole di ossigeno che avete a casa e che non utilizzate. Le farmacie di Napoli sono di nuovo sull’orlo del default. Pochi sono gli esercizi che posseggono sparute scorte”.

“Inutile fare una scorta per ogni pseudo-evenienza o per il semplice ‘non si sa mai, può tornare utile’. Non togliete l’ossigeno a chi ne ha realmente bisogno. Condividete questo importante appello. Facciamo di Facebook un mezzo utile alla diffusione di messaggi importanti”.

Una situazione che riporta allo scorso novembre quando era stato il Presidente di Federfarma Napoli, Riccardo Maria Iorio, a lanciare l’appello. A distanza di mesi è di nuovo emergenza, e a rimetterci sono non soltanto i pazienti covid, ma anche quelli affetti da altre patologie che necessitano di bombole d’ossigeno per sopravvivere.

Intanto il virus continua la sua corsa, raggiungendo elevati tassi di contagio in Campania. Stando all’ultimo bollettino, diffuso dall’Unità di Crisi regionale, la percentuale dei positivi si attesta all’11,82% con un elevato numero di decessi.

Potrebbe anche interessarti