Castello Aragonese di Baia sempre illuminato, il sindaco: “Sarà visitabile anche di notte”

Foto: Castello Aragonese di Baia (pagina Facebook)

Sono finalmente partiti i lavori per poter illuminare il Castello Aragonese di Baia. Da questo momento, sarà possibile ammirare e visitare la roccaforte di Baia anche di sera, dato che sarà completamente illuminata. Inoltre, dopo quasi vent’anni, saranno riaperte anche le sale del Ninfeo di Punta Epitaffio e del Sacello degli Augustali.

Dopo molti anni, il Ministero della Cultura ha accettato di far partire i lavori.”È stato finalmente portato a compimento l’iter per l’avvio dei lavori. Questi ultimi ci consentiranno di ripristinare un impianto di illuminazione del percorso di visita del Castello. Il contratto è stato firmato e i lavori sono iniziati“, ha detto il sindaco.

Ora sarà possibile visitare monumenti del castello che erano rimasti nascosti per anni, come la statua di Baios, i resti della statua equestre che raffigura Domiziano, la statua di Nerva. Ciò potrebbe anche far aumentare l’offerta turistica, insieme al Parco Sommerso di Baia.

Il sindaco della città di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione, ha diffuso la notizia tramite un post su Facebook, nel quale ringrazia il Parco Archeologico dei Campi Flegrei, la Soprintendenza, il Ministero della Cultura e tutti coloro che si sono interessati.

Ho ricevuto una notizia fantastica. Sono partiti i lavori per illuminare il Castello Aragonese di Baia. E per riaprire…

Pubblicato da Josi Gerardo Della Ragione su Giovedì 18 marzo 2021

 

Potrebbe anche interessarti