Uccide i genitori ma prova a depistare la Polizia incolpando la domestica: “Sai questi mariti meridionali”

benno mariti meridionali
Foto fb Chi l’ha visto?

Ci ha provato in tutti i modi a depistare le indagini, prima dichiarandosi innocente e poi insinuando che a uccidere i genitori fosse stato il marito della domestica. Un uomo violento, date le sue origini meridionali. E’ quanto trapelato da un’intercettazione telefonica resa nota dalla trasmissione ‘Chi l’ha visto’.

Benno Neumair invece ha ucciso i genitori, Peter Neumair e Laura Perselli che erano scomparsi lo scorso 4 gennaio a Bolzano. I due poi erano stati gettati nel fiume per cancellare ogni traccia. Ma prima della confessione, Benno ha provato a dare la colpa al marito della domestica. In una telefonata con sua sorella Madè, giura di non essere lui il colpevole e fa sorgere alla donna un dubbio. Benno infatti racconta alla sorella di sapere che i genitori avevano prestato una grossa somma di denaro, possibile movente del doppio omicidio:

“Hanno prestato grandi somme di denaro, 20mila euro e più”.

Madè lo smentisce:

“Ma no, sono 6mila euro, non mi sembra questa gran somma”.

Benno allora rilancia:

“E la mamma non ti ha mai raccontato se un tipo come quello, era un tipo violento?”.

La sorella risponde:

“No, diciamo che non lo conosco”.

E allora Benno va in affondo:

“Non puoi mai sapere, questi mariti meridionali …”. 

I depistaggi di Benno Neumair: Dopo la scomparsa dei genitori, parlando con la sorella cercò di incolpare il marito della collaboratrice domestica. #chilhavisto

Pubblicato da Chi l’ha visto? su Mercoledì 17 marzo 2021

Un’insinuazione, quelle che i mariti meridionali sono violenti, priva di senso e che discrimina la nostra terra. Un po’ come quando Schwazer dichiarò: “Sono altoatesino, non napoletano“.

Potrebbe anche interessarti