Napoli, ieri assente il 59% dei sanitari per la dose di AstraZeneca

vaccino covid

Napoli – operatori sanitari disertano AstraZeneca. Il vaccino AstraZeneca nelle ultime settimane ha vissuto delle ore turbolente per lo stop in molti paesi UE a causa di diversi casi sospetti di morte post iniezione. Tutto questo però è stato smentito dall’EMA che giovedì scorso ha dato il via libera alle somministrazioni. Ci sono però ancora moltissime paure tra la popolazione che continua a non presentarsi all’appello per la prima dose.

Anche gli operatori sanitari a Napoli dimostrano una forte diserzione rispetto al vaccino AstraZeneca. Ieri, infatti, sono stati convocati dall’Asl Napoli 1 2.500 lavoratori del settore sanitario, tra ordini professionali, cliniche private e altri settori sanitari

Di questi tra la Stazione Marittima e la Mostra d’Oltremare si sono presentati 1.042 cittadini, cioè il 41.68%. A questi cittadini sono stati somministrati 972 dosi di AstraZeneca e 70 di Pfizer (per patologie incompatibili con AstraZeneca). Gli assenti sono stati 1.458.

Qualcosa dunque non funziona nella campagna vaccinale, dove si dovrebbe modificare qualche punto per convincere e spingere più persone possibili alla vaccinazione – unico modo per uscire dalla pandemia. Uno studio che arriva dagli Usa ha infatti riportato notizie più che positive riguardo al vaccino AstraZeneca; il 100% di efficacia sulle malattie gravi.

Sale invece l’adesione delle forze dell’ordine ai vaccini Astrazeneca a Napoli. L’Asl Napoli 1 riporta che hanno aderito in 191 sui 225 convocati, l’84,89%. Ai vaccinati, 176 hanno avuto la somministrazione dell’AstraZeneca e 15 del Pfizer per patologie incompatibili con AstraZeneca. Tutto regolare come al solito alla Mostra d’Oltremare dove erano stati convocati 49 cittadini di oltre 80 anni per la seconda dose di Pfizer e si sono presentati in 41.

Potrebbe anche interessarti