Chiusure, manifestazione contro De Luca a Salerno: “Dobbiamo aprire mattina e sera”

manifestazione salerno de luca covidNel centro di Salerno è in corso una nuova protesta contro il Presidente Vincenzo De Luca, per le misure restrittive che continuano a interessare buona parte degli esercizi commerciali.

Salerno, protesta contro De Luca

Soltanto pochi giorni fa i manifestanti si erano recati presso la sede frequentata dal Governatore per impedirgli di registrare la consueta diretta del venerdì. Adesso nel mirino di ristoratori, commercianti e altri lavoratori c’è ancora una volta De Luca. A lui si chiede di avviare una progressiva riapertura delle attività per risollevare le sorti del comparto economico campano.

In centinaia hanno dato vita ad un corteo, come mostrano i video diffusi dall’AISP Associazione Imprese Salerno e Provincia. Chiedono di poter tornare al loro lavoro gridando a gran voce: “Dobbiamo aprire mattina e sera”. Da alcuni striscioni, inoltre, si legge: “De Luca noi vogliamo lavorare, tu quando inizi?” o “Dopo il voto solo persecuzione, ora aiuti dalla Regione”.

I manifestanti si sono riuniti presso Palazzo di Città, sede del Comune di Salerno, per poi sfilare tra le vie del centro da via Roma a piazza Portanova, proseguendo per il Corso Vittorio Emanuele. Tutti in rappresentanza delle categorie economiche più disparate, tutte colpite dalle restrizioni attualmente in vigore.

Intanto il Presidente De Luca si è pronunciato sulla questione delle attività mercatali, modificando l’ordinanza attualmente in vigore. Nei prossimi giorni i lavoratori del settore, già insorti nei giorni scorsi avviando diverse manifestazioni a Napoli, potranno riprendere le loro attività ma in maniera ‘controllata’. Si attende il provvedimento ufficiale nelle prossime ore.

Potrebbe anche interessarti