Vomero, chiude lo storico Cinema Arcobaleno: “Troppo silenzio e misure inadeguate”

Cinema ArcobalenoChiude il cinema Arcobaleno, storica sala del Vomero aperta nel 1950. Simbolo culturale dell’intera città, manifesto di una crisi che, con l’avvento del covid, ha colpito l’intero settore, ormai fermo da quasi un anno.

Chiude il cinema Arcobaleno al Vomero

Ad annunciarne la chiusura è Paolo De Luca, Presidente della V Municipalità Arenella Vomero, che ha spiegato: “Chiude il cinema Arcobaleno e con esso un presidio di cultura e socializzazione radicato nel nostro territorio. Troppo silenzio e misure del tutto inadeguate verso una delle categorie più trascurate dai diversi Dpcm che si sono susseguiti in questi mesi”.

“Nessun coinvolgimento da parte delle istituzioni preposte nella discussione di una progettualità che includesse a pieno titolo cinema, teatri e le centinaia di migliaia di lavoratori del settore. Dire di essere dispiaciuti ed amareggiati non basta ad esprimere il tumulto di sentimenti che è dentro ciascuno di noi. L’augurio è che, così come accaduto in un recente passato, torni presto ad esserci la possibilità di spegnere le luci in sala”.

Anche il Presidente del Comitato Valori Collinari, Gennaro Capodanno, ha comunicato la notizia: “Oggi è un giorno triste per i cinefili partenopei ma anche per tutti quei vomeresi che, in oltre sessant’anni di vita, hanno avuto occasione di trascorrere in quelle sale tante bellissime ore. Stamani sono iniziati i lavori nei locali del cinema Arcobaleno in via Consalvo Carelli che, abbandonata la sua destinazione storica, a breve, stando a quando si è potuto apprendere sui luoghi, vedrà nascere al suo posto un centro commerciale cinese”.

“Questa volta non ci sarà un lieto fine, con la riapertura della sala cinematografica, dopo la battaglia sostenuta dai cittadini. La pandemia ha messo fortemente in crisi il settore e la preoccupazione è che a questa scomparsa ne possano seguire altre. Da mesi si parla anche della possibilità che anche il cinema-teatro Acacia, posto nel limitrofo quartiere Arenella, potrebbe cambiare destinazione d’uso”.

Già in passato il cinema aveva rischiato di chiudere i battenti per sempre ma a seguito di una raccolta firme si riuscì ad evitarlo. Adesso, stando alle prime indiscrezioni, la sala cinematografica vomerese potrebbe trasformarsi in un centro commerciale cinese. Un altro pezzo di storia che va via, complice la grave crisi economica che ha colpito gli operatori del settore.

Intanto proseguono le restrizioni e la riapertura di cinema e teatri, prevista per oggi, 27 marzo, è slittata di ulteriori settimane. Stando alle prime anticipazioni, con l’entrata in vigore del nuovo Dpcm non sarà introdotta nessuna zona gialla fino al 30 aprile.

Potrebbe anche interessarti