Da Pasqua al 30 aprile: tutti i divieti in zona rossa e zona arancione

Il 7 aprile entrerà in vigore il nuovo Dpcm che avrà valore fino al giorno 30 dello stesso mese, un testo che fa discutere a causa della sospensione della zona gialla mentre, contestualmente, dispone la riapertura delle scuole anche in zona rossa. Per quanto riguarda le festività pasquali imminenti, invece, assistiamo a cinque giorni di relativa libertà per i cittadini in zona arancione, mentre dal 3 al 5 aprile una nuova stretta costringerà tutti gli italiani a restare chiusi in casa.

I divieti da Pasqua fino al 30 aprile

Dal 3 al 5 aprile in tutta Italia è vietato uscire, se non per motivi comprovati di necessità, urgenza e lavoro. Si può far vista a parenti ed amici, ma è possibile allontanarsi dalla propria abitazione solo una volta al giorno in massimo due persone più minori di 14 anni al seguito.

Dal 6 aprile si può uscire dalla propria regione per motivi comprovati di necessità, urgenza e lavoro. Si può andare nelle seconde case, purché il diritto sia stato acquisito prima del 14 gennaio 2021 (es. contratto di locazione stipulato prima di quella data) e ammesso che la casa non sia abitata da altri. Le singole regioni in qualche caso hanno previsto delle limitazioni.

LEGGI ANCHE – Le anticipazioni del Dpcm 7 aprile 2021

Zona arancione il 6 aprile

Sono chiusi locali, bar e ristoranti, asporto consentito fino alle 18 per i bar e alle 22 per i ristoranti. Negozi aperti, ma non si può uscire dal proprio comune di residenza. Si può far vista a parenti ed amici, ma è possibile allontanarsi dalla propria abitazione solo una volta al giorno in massimo due persone più minori di 14 anni al seguito.

Zona rossa il 6 aprile

Sono chiusi locali, bar e ristoranti, asporto consentito fino alle 18 per i bar e alle 22 per i ristoranti. Negozi chiusi, vietato uscire dal proprio comune di residenza. Non si può andare a casa di amici e parenti. Attività motoria consentita nei pressi dell’abitazione, consentita quella sportiva in forma individuale anche uscendo dal proprio comune.

Dal 7 al 30 aprile

Con il nuovo decreto rientra in vigore il sistema a fasce. Quella gialla, come detto, è sospesa ma resta quella bianca, anche se attualmente nessuna regione si trova in quella fascia. Vietati gli spostamenti tra regioni, consentito andare nelle seconde case fuori regione. In zona arancione a scuola si torna in presenza fino alle medie, da stabilire la percentuale di didattica a distanza per le superiori. In zona rossa, sempre per ciò che riguarda la scuola, è prevista la presenza fino alla prima media; dalla seconda media in poi didattica a distanza.

Potrebbe anche interessarti