Covid, la Campania è la regione dove si muore di meno

Campania percentuale morti Covid

La Campania registra una percentuale di morti per Covid molto bassa rispetto a molte altre regioni italiane. Nonostante l’ultima zona rossa entrata in vigore l’8 marzo scorso, secondo attenti calcoli è una delle regioni che ha registrato il minor numero di morti, secondo i dati riportati giornalmente dal Center for Systems Science and Engineering (CSSE) at Johns Hopkins University.

Tasso di mortalità: in Campania il più basso

Stando ai dati del 30 marzo su 334.000 tamponi positivi sono morte 5.261 persone. Quindi l’1,58% di chi è risultato positivo al Covid è deceduto. Un numero molto basso considerando che il tasso di mortalità in Lombardia è del 4,19%; ovvero su 728.000 persone positive al Covid purtroppo 30.550 sono morte.

Infatti tra le regioni con un alto quoziente di morti troviamo la Liguria con una percentuale del 4,35% e la Valle d’Aosta con il 4,59%. Ciò sta a significare che in Liguria su 88.452 tamponi positivi il numero di morti registrato è 3.851, un numero inferiore ai morti in Campania ma relativamente alto considerando che i tamponi effettuati sono pochi rispetto alla Campania.

Dopodiché altre regioni la cui percentuale di morti per Covid è particolarmente alta rispetto a quella in Campania sono: l‘Emilia-Romagna con il 3,55%, il Molise con il 3,57%, il Piemonte con il 3,35%, il Friuli con il 3,40%, il Trentino con il 3,13%, l‘Abruzzo con il 3,27%. Via le altre aree: i dati che si avvicinano maggiormente alla Campania sono Bolzano (1,63%) e Calabria (1,73%).

 

Potrebbe anche interessarti