AstraZeneca, l’AIFA non si pronuncia: è attesa per oggi la decisione dell’EMA

vaccino AstraZenecaE’ trepidante l’attesa che riguarda il vaccino anti covid AstraZeneca e il suo futuro, è infatti nuovamente sotto la lente di ingrandimento dell’EMA (Agenzia Europea del Farmaco) per i sospetti casi di trombosi avvenuti in una specifica fascia d’età (soprattutto tra le donne). Dopo aver esaminato i dati, l’Ema potrebbe decidere delle limitazioni d’uso per particolari categorie, valutando lo specifico rapporto rischio-beneficio ad esempio per le donne più giovani.

AstraZeneca – si attende la decisione dell’EMA

Si aspetta pronunciamento dell’Agenzia europea (attesa nella giornata di oggi), a seguito del quale anche l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) farà le proprie valutazioni.

Napoli – file di ore: in molti rifiutano AstraZeneca

Una riunione tra Aifa e Ministero della Salute si è già tenuta ma, come spiegato dal sottosegretario Pierpaolo Sileri,”non sarà l’Aifa a prendere la prima decisione sugli eventuali rischi del vaccino, ma la dovrà prendere l’Ema a livello centrale. Se l’Aifa dà una linea, la Germania un’altra, si fa confusione. E’ a livello centrale dell’Ema che vanno date le indicazioni“.

Intanto è arrivata anche la posizione ufficiale dell’Oms che continua a ribadire che non ci siano legami tra il vaccino e il rischio trombosi. “Per il momento è importante ribadire che i benefici continuano a superare i rischi” – la posizione ufficiale del direttore del dipartimento di regolamentazione e prequalificazione Rogério Paulo Pinto de Sá Gaspar.

Nel frattempo ieri l’Università di Oxford ha annunciato di aver sospeso la sperimentazione del vaccino AstraZeneca sui bambini in attesa di un’analisi sui possibili legami tra il farmaco ed episodi di trombosi tra gli adulti. La decisione è stata presa in attesa di maggiori informazioni.

Potrebbe anche interessarti