Il governo promette di rilanciare il Sud: 40% dei fondi e l’alta velocità Salerno-Reggio Calabria

governo sudCambia il governo ma le promesse restano le stesse. Il Sud è sempre nei programmi dei politici di turno che con annunci e proclami inseriscono la rinascita del Mezzogiorno e la fine della disparità con il Nord tra i loro obiettivi. Peccato che poi le risorse investite al Sud siano sempre poche e le infrastrutture tardino ad arrivare.

Ora è la Ministra per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna, a rassicurare tutti:

“Mai più divario di cittadinanza. In otto settimane siamo riusciti a costruire il Capitolo Sud, una base per invertire la rotta delle disuguaglianze nel lavoro, nella crescita, nell’accesso ai servizi. La Quota Sud del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, ndr) è arrivata al 40%. Abbiamo difeso e implementato le cifre precedenti e potremmo anche far aumentare il dato se aiuteremo enti locali e imprese ad assorbire una quota maggiore dei programmi nazionali. Il prossimo decennio può cambiare tutto: la nostra responsabilità storica è trasformare i progetti in opere realizzate”.

Mai più divario di cittadinanza.

In otto settimane siamo riusciti a costruire il Capitolo Sud, una base per invertire…

Pubblicato da Mara Carfagna su Giovedì 15 aprile 2021

Sulla stessa scia vi è il ministro dei Trasporti e delle mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, che a Radio anch’io su Radio Uno Rai spiega:

“Nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza ai trasporti e alle infrastrutture sono destinati 50 miliardi, di cui la metà al Sud. Tra gli interventi previsti, ci saranno molte opere che l’Italia attende da tempo: La Salerno-RC di Alta Velocità e alta capacità, l’estensione della Torino-Venezia fino a Padova. E investimenti nelle ferrovie regionali e poi sui porti e retro-porti”.

Potrebbe anche interessarti