SuperLega, il Napoli sarebbe stato contattato per farne parte: DeLa ci sta pensando

superlega napoli

Ieri nel calcio si è scatenato un terremoto che la scala Richter non riesce nemmeno a leggere. L’annuncio della nascita della SuperLega ha sconvolto tutti, piccole squadre, giornalisti e tifosi. Un epocale cambiamento che rischia di stravolgere non solo le competizioni europee ma anche quelle nazionali. Per ora le squadre fondatrici sono 12 (AC Milan, Arsenal FC, Atlético de Madrid, Chelsea FC, FC Barcelona, FC Internazionale Milano, Juventus FC, Liverpool FC, Manchester City, Manchester United, Real Madrid CF e Tottenham Hotspur) ma secondo le ultime indiscrezioni ci sarebbe anche un’altra squadra italiana che potrebbe farne parte.

Nella notte infatti, secondo quanto riportato da “Il Corriere dello Sport”, un emissario di JP Morgan – la banca che finanzia il progetto SuperLega – avrebbe contattato il Napoli per far parte della nuova competizione élite del calcio europeo.

Lo stesso Florentino Perez, presidente del Real Madrid e della SuperLega, ieri ha parlato di Napoli e Roma come possibili squadre del torneo: “La meritocrazia non può esserci per 50 squadre, però ci sono club come Roma, Napoli e molti altri che hanno diritto di partecipare e studieremo la formula perché possano qualificarsi“.

Il Presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, dal canto suo ci starebbe pensando di entrare a far parte del nuovo torneo. Il numero uno azzurro infatti negli anni scorsi è sempre stato favorevole ad un cambiamento nel mondo del calcio e questo potrebbe essere il momento giusto per lui e per il suo Napoli.

Potrebbe anche interessarti