Vaccino Johnson&Johnson, in arrivo oggi 184 mila dosi in Italia: a chi è raccomandato

vaccino johnson

Ieri pomeriggio dall’EMA è arrivato il via libera per lo sblocco del vaccino statunitense Johnson & Johnson, fermato per qualche giorno causa alcuni casi di trombosi sospette. Così come nel caso di AstraZeneca, anche il vaccino americano genera più benefici che danni e per questo motivo è “salvo”.

Alle informazioni sul prodotto per il vaccino COVID-19 Janssen dovrebbe essere aggiunto un avvertimento su coaguli di sangue insoliti con piastrine basse. Il PRAC ha anche concluso che questi eventi dovrebbero essere elencati come effetti collaterali molto rari del vaccino“.

Dopo questa decisione definitiva, saranno distribuite a partire da oggi le 184mila dosi di vaccino Janssen immagazzinate presso l’hub nazionale vaccini della Difesa di Pratica di Mare. E’ quanto disposto ieri sera dal Commissario straordinario all’emergenza covid, Francesco Paolo Figliuolo.

Un’arma in più dunque per il nostro Paese, anche perché il vaccino Johnson è monodose e molto facile da conservare, di conseguenza la campagna vaccinale potrebbe avere un’accelerata decisiva nelle prossime ore. Anche in questo caso, come per AstraZeneca, il siero è indicato solamente per gli over 60.

Il vaccino Janssen, il cui uso è approvato a partire dai 18 anni di età, dovrà essere preferenzialmente somministrato a persone di età superiore ai 60 anni, ovvero a coloro che, avendo un rischio elevato di malattia grave e letale, necessitano di essere protette in via prioritaria“, si legge in una nota firmata da Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Nicola Magrini, direttore generale dell’Aifa, e Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione del Ministero della Salute.

Potrebbe anche interessarti