Vertenza 118, De Luca pronto a risolvere la vicenda: “É stato un lavoro difficile”

vincenzo de luca

La Regione Campania è intervenuta sulla questione della vertenza sulle indennità del personale del servizio 118 annunciando un possibile cambio di rotta.

Regione Campania su vertenza 118

Tramite nota, si rende noto che: “Com’è noto la Regione ha lavorato in questi giorni ad alcune ipotesi, in un contesto di legittimità degli atti, che potrebbero risolvere la vicenda. E’ in corso una interlocuzione con la Procura regionale della Corte dei Conti, e nel contempo, nell’ambito dell’apposito tavolo di concertazione, è in corso di definizione il nuovo Accordo integrativo regionale”.

Più volte, in questi ultimi mesi, i medici del 118 hanno dato voce al proprio disagio avendo subito decurtazioni nello stipendio nonostante l’emergenza coronavirus abbia richiesto impegno e sforzi ulteriori. Già da gennaio, infatti, ai Medici Convenzionati del 118 sarebbe stata notificata l’immediata trattenuta dallo stipendio dell’indennità di €5,16. A ciò si è aggiunta la restituzione delle indennità percepite fino a quel momento.

Una battaglia, quella dei sanitari, sostenuta anche dal Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, riconoscente all’intero comparto che, ormai da un anno, porta avanti la battaglia contro il covid. Impegnato in operazioni che possano debellare il malcontento, ha dichiarato: “E’ stato un lavoro difficile, complicato, portato avanti per settimane. Abbiamo fiducia che si possa concludere positivamente”.

Potrebbe anche interessarti