Covid, De Luca: “Forniscono numeri falsi. Fanno i giochi di prestigio con i dati”

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della consueta diretta del venerdì, ha sollecitato i cittadini a far riferimento soltanto ai dati comunicati dagli organi regionali in quanto spesso il sistema informativo nazionale, secondo il suo giudizio, diffonde numeri falsi.

De Luca: “I dati forniti spesso sono falsi”

“Noi stiamo lavorando sul tema della salute in maniera concreta. Voglio fare una precisazione sui dati sanitari. C’è un dato che va considerato in quanto incontestabile ed è quello dell’occupazione delle terapie intensive. L’unico dato vero che certifica lo stato del contagio. Tutto il resto sono dati gestiti a come capita. Non voglio entrare nel merito, dovremmo perdere mezza giornata per spiegarvi quanti giochi di prestigio si fanno anche con i dati”.

“La Campania si sta muovendo con un rigore assoluto anche per quanto riguarda i dati. Rimaniamo la regione col livello più basso di occupazione di terapie intensive in relazione alla popolazione e ai decessi. Siamo all’avanguardia così come lo siamo per la vaccinazione degli ultra 80enni. Inviterei i nostri concittadini ad ascoltare le valutazioni che fa la Regione”.

“Qualcuno ha fatto un rilievo critico quasi come volessimo criticare il sistema nazionale. Domenica scorsa su un grande organo di informazione nazionale c’erano contemporaneamente una pagina di banalità, volgarità e idiozie sulla Campania, come sempre, e nella pagina affianco un prospetto che comunicava le percentuali di vaccinazione degli ultra 80enni. La Campania era al 68% ma eravamo già al 100% di anziani sopra gli 80 anni vaccinati. Questo per dirvi che i dati che vengono forniti sono spesso falsi e dunque vi ribadisco che è necessario ascoltare le comunicazioni che vi arrivano o dall’Unità di Crisi o da quello che vi comunico io ogni settimana. Non prendete per buone quelle tabelle che leggete e che non sono verificate. Vi prego di prendere i nostri dati che sono certi, il resto è informazione creativa, fantasia al potere oltre che volgarità e diffamazione nei confronti della Campania”.

Elenca poi i progetti da realizzare nell’ambito della sanità: “Abbiamo avuto l’approvazione per diversi interventi per un importo di 170 milioni di euro. Pubblicheremo l’elenco degli ospedali che avranno accesso a queste risorse. Sono decine gli ospedali interessati. Nel frattempo abbiamo costituito l’Osservatorio per l’endometriosi, un problema che riguarda centinaia di nostre donne.

“Sulla vertenza del 118, riguardante la restituzione di alcune indennità percepite, abbiamo lavorato con grande accortezza per risolvere in positivo anche questo problema. Se Dio vorrà la prossima settimana concluderemo positivamente la soluzione di questo problema”.

Potrebbe anche interessarti