Sindaco di Caserta: “Intensificheremo i controlli”. Ma le vie dello shopping sono piene

foto di Alessio Cinone

Indipendentemente dall’ormai certo passaggio in zona gialla per la Campania e dal palese ottimismo che si respira in strada, il Sindaco di Caserta Carlo Marino ha annunciato che non intende minimamente abbassare la guardia, moltiplicando i controlli e confermando la linea dura nella lotta al Covid-19.

“Lo dico con molta chiarezza ai nostri giovani: noi dobbiamo mantenere una posizione rigida rispetto al diritto alla salute, alla serietà ed alla responsabilità, abbiamo il dovere di salvare vite umane. Per fare questo con le forze dell’ordine, il comitato di ordine pubblico e l’intera amministrazione comunale, porteremo avanti la linea dura della rigidità e assolutamente non permetteremo assembramenti o movida nella nostra città.”

Non fa sconti il Sindaco di Caserta, ai microfoni del TGR Campania, che con parole chiare e dirette si rivolge con fermezza proprio a i più giovani, che si sono resi protagonisti, nelle scorse settimane, di comportamenti scellerati, qualcuno dei quali finito addirittura con l’aggressione ai danni di agenti delle forze dell’ordine intervenuti per far rispettare le normative anti-contagio.

Stando alle parole del sindaco, a partire da oggi, e per tutto il week-end, a Caserta saranno maggiorati i controlli anti-assembramento: posti di blocco e pattugliamenti saranno intensificati nella zona commerciale della città e nel centro storico, abituale luogo di ritrovo dei più giovani.

caserta controlli
foto di Alessio Cinone

Non soltanto Caserta sceglie la linea dura e del rigore, anche la città di Aversa lancia l’invito alla responsabilità ed alla prudenza. Il Sindaco Alfonso Golia fa sapere che sono già presenti agenti dislocati nelle zone della città dove maggiormente si verificano affollamenti, molto spesso nei pressi di locali, bar e ristoranti aperti per l’asporto.

All’inviolabile diritto alla libertà e al divertimento fa da contraltare il diritto alla salute, al lavoro e al commercio, al quale ora occorre dare priorità. Per questo il primo cittadino della città normanna ha invitato tutti gli abitanti ad essere estremamente responsabili in vista della prossime riaperture, perché assolutamente non ci si può permettere alcun passo indietro.

A Caserta, complice la giornata soleggiata e l’euforia per la futura zona gialla, molte sono state le persone che si sono riversate nelle vie dello shopping e nelle stradine del centro  storico. Ad onor del vero e per fedeltà di cronaca, non sono state rispettate le aspettative dei cittadini, in particolar modo quelle dei residenti del centro storico.

Via Mazzini, Caserta

I casertani denunciano una scarsa quantità di agenti presenti nell’area urbana, soprattutto nelle zone più affollate come Corso Trieste e Via Mazzini, che hanno fatto registrare una gran affluenza di persone che hanno trascorso la mattinata passeggiando davanti alle vetrine o facendo shopping nei negozi che hanno riaperto da pochi giorni.

foto di Alessio Cinone

 

Potrebbe anche interessarti