Poggioreale, detenuto minaccia i sanitari del 118 e li colpisce con una flebo

L’ennesima aggressione al personale sanitario si è verificata stanotte presso il carcere di Poggioreale. Come sottolinea l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, gli episodi del genere sono già stati più di 20 in meno di 5 mesi: si tratta infatti dell’aggressione n°22 del 2021. Questo il racconto della vicenda sulla pagina Facebook dell’associazione, con particolari tratti dal racconto dell’equipaggio intervenuto:

Questa notte, intorno alle ore 2.00, l’equipaggio della postazione 118 Miano ha subito un’aggressione nel carcere di Poggioreale da un detenuto all’interno del padiglione San Paolo, dove sono collocate le stanze adibite al ricovero.

L’equipaggio, arrivato al cospetto del paziente da trasferire in pronto soccorso è stato da subito fatto oggetto di ingiurie e da atteggiamenti intimidatori, ma nonostante tutto, gli operatori hanno cercato di tranquillizzare il paziente che si rifiutava categoricamente di essere trasportato.

L’equipaggio, in contatto diretto con la centrale, decideva di assecondare la volontà del paziente quando ad un certo punto quest’ultimo lancia verso gli operatori del 118 una flebo di vetro a sua disposizione colpendoli violentemente. Il tutto al cospetto di 10 agenti della polizia penitenziaria e al cospetto della Dottoressa della struttura”.

Fortunatamente, spiega l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, l’aggressione avvenuta a Poggioreale non ha avuto alcuna conseguenza grave per gli operatori, che hanno ripreso con professionalità il proprio servizio.

Aggressione a Poggioreale ( il luogo più sicuro di Napoli?)

Aggressione n.22 del 2021

Particolari tratti dal racconto…

Pubblicato da Nessuno tocchi Ippocrate su Lunedì 26 aprile 2021

Potrebbe anche interessarti