1.800 quadrati colorati per Basile: un enorme gioco dell’oca per far conoscere le sue fiabe

Jorit dipinge lo sguardo di Gian Battista Basile

Jorit dipinge lo sguardo di Giambattista Basile. L’artista specializzato in street art, che dal 2005 onora Napoli con sue opere sparse per la città, questa volta ha scelto lo sguardo di Giambattista Basile.

Chi conosce Giambattista Basile? Pochi immagino. Chi conosce la fiaba di Cenerentola? Tutti immagino e non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Beh sappiate che Cenerentola, così come tante altre fiabe poi riprese e portate al grande pubblico da Disney, sono state scritte da un giuglianese, Basile appunto. Questo sarà il suo sguardo!” queste sono state le parole con cui Jorit ha annunciato sui suoi social l’inizio della realizzazione della sua istallazione sulla metropolitana di Giugliano.

Lo sguardo di Gianbattista Basile – continua – lentamente prende forma, più di 1.800 quadrati di colori diversi e ne mancano ancora tanti…oltre ad essere la mia opera più grande in assoluto, voglio che diventi la mia prima opera/gioco, infatti voglio realizzare un enorme gioco dell’oca all’interno del mega dipinto e usare i simboli delle fiabe di Basile come caselle, così che i bambini e non solo possano scoprire le fiabe di basile giocando
Troppo? Grazie ad EAV che oggi ha mandato una squadra di operai che ha riparato tutti i blocchi di marmo rotti!”

Per quanto il nome di Giambattista Basile sia ignoto a molti, le sue opere hanno caratterizzato sicuramente l’infanzia di moltissime persone di tutto il mondo. Basile, nato a Giugliano in Campania nel 1566, fu un letterato, scrittore e funzionario pubblico. Ma il letterato giuglianese è passato alla storia per la sua produzione fiabesca. La sua opera più celebre è “Lo cunto de li Canti, overo lo trattenemiento de’peccerille”: una raccolta di fiabe popolari in lingua napoletana.

Ma l’importanza di Giambattista Basile non è limitata al suo tempo. Le sue opere fiabesche, infatti, sono state riprese nel corso dei secoli da svariati autori, che hanno così dato vita a celebri abitanti delle fiabe. Infatti: “La gatta cenerentola” ha dato spunto alla conosciutissima “Cenerentola”; in “Sole, Luna e Talia” è visibile il legame con “La bella addormentata nel bosco”; “Galiuso” ha invece ispirato la famosa figura fiabesca del Gatto con gli stivali. Insomma gli scritti di questo autore campano hanno influenzato negli anni la creazione di moltissime fiabe che ancora oggi fanno parte dei sogni di molti bambini.

Le riprese più recenti e note sono quelle prodotte dalla multinazionale statunitense Disney.

Lo sguardo di #GianbattistaBasile lentamente prende forma, più di 1.800 quadrati di colori diversi e ne mancano ancora…

Pubblicato da Jorit su Lunedì 26 aprile 2021

Potrebbe anche interessarti