Scelta la prossima madrina della Mostra di Venezia: sarà Serena Rossi a condurre serata d’inizio e premiazione

serena rossi madrina venezia
Foto fb Serena Rossi

Un successo dopo l’altro. Dopo la fiction ‘Mina Settembre’ e la conduzione di ‘Canzone Segreta’, arriva un nuovo riconoscimento per Serena Rossi. L’attrice napoletana è stata infatti scelta come madrina della prossima edizione della Mostra di Venezia, uno dei premi più importanti nel panorama cinematografico. Sarà lei ad aprire la 78edizione nella serata di mercoledì 1 settembre 2021, sul palco della Sala Grande (Palazzo del Cinema al Lido) in occasione della cerimonia di inaugurazione.

SERENA ROSSI MADRINA ALLA MOSTRA DI VENEZIA

E sarà sempre Serena Rossi a guidare anche la cerimonia di chiusura, con l’annuncio dei vincitori dei Leoni d’Oro, prevista per sabato 11 settembre. Come è possibile leggere sul sito della Biennale di Venezia:

“La 78. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica è organizzata dalla Biennale di Venezia e diretta da Alberto Barbera; si svolgerà al Lido di Venezia dall’1 all’11 settembre 2021. La Mostra è riconosciuta ufficialmente dalla FIAPF (Federazione Internazionale delle Associazioni di Produttori Cinematografici).

La Mostra vuole favorire la conoscenza e la diffusione del cinema internazionale in tutte le sue forme di arte, di spettacolo e di industria, in uno spirito di libertà e di dialogo. La Mostra organizza retrospettive e omaggi a personalità di rilievo, come contributo a una migliore conoscenza della storia del cinema”. 

Orgoglio per questo incarico trapela dalle parole dell’attrice, affidate a un post su Facebook:

“Per un’attrice essere chiamata a rivestire il ruolo di Madrina della Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica di Venezia è un grande onore. So quanto sia stato difficile sorridere in questo ultimo anno e mezzo. Ma in questo momento così delicato, tenere vivo e forte il desiderio di tornare a fare quello che sappiamo fare, e di tornare a sorridere, è tutto. Sicuramente la chiusura dei cinema, dei teatri, l’impossibilità di godere di qualunque spettacolo dal vivo non ci ha aiutato a sorridere. E forse mai come in questa occasione ne abbiamo sentito la mancanza e abbiamo capito la necessità vitale delle Arti che, ora più che mai, dobbiamo difendere, proteggere ed esaltare.
A #Venezia78 vorrei ritrovare quei sorrisi dimenticati, vorrei che illuminassero le sale cinematografiche e tutti i luoghi del Festival. Vorrei che si riaccendessero sui volti di chi non ha potuto lavorare, ma che adesso può tornare a sperare, progettare, suonare, recitare, costruire scenografie, scrivere… Ringrazio per la fiducia la Biennale di Venezia, il direttore Alberto Barbera e il Presidente Roberto Cicutto. Sarà un Festival importante e io ce la metterò tutta. Per tutti”.

Per un’attrice essere chiamata a rivestire il ruolo di Madrina della Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica di…

Pubblicato da Serena Rossi su Giovedì 29 aprile 2021

Serena Rossi nasce a Napoli il 31 agosto del 1985 e già da piccolissima mostra tutto il suo talento. A 16 anni debutta infatti in teatro con “C’era una volta… Scugnizzi”, il musical scritto da Claudio Mattone ed Enrico Vaime. Poi alla 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia è in concorso con “Ammore e Malavita” dei Manetti Bros, per la cui interpretazione vince un David di Donatello, un Nastro d’Argento e un Ciak d’Oro. Prende il posto di Anna Foglietta, madrina della 77esima edizione della Mostra di Venezia.

Potrebbe anche interessarti