La Campania resta gialla, allerta su Napoli: rafforzati i controlli in occasione del primo maggio

La Campania continua a collocarsi tra le Regioni a minor rischio, riconfermando nuovamente la sua collocazione in zona gialla ma, allo stesso tempo, rafforzando i controlli nei centri urbani principali, primo fra tutti la città di Napoli.

Campania zona gialla ma più controlli a Napoli

Il rischio che la Regione finisse in zona arancione è stato smentito già questa mattina dal sindaco di Benevento, Clemente Mastella. A lui, poi, è seguito l’intervento del Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, che ha invitato i cittadini a non assimilare la zona gialla ad una sorta di ricreazione. A sua detta, in mancanza di comportamenti responsabili, la Regione potrebbe, nel giro di due settimane, finire addirittura in zona rossa.

Timori accentuati dal ricorrere del weekend del 1 maggio, occasione che spingerà la maggioranza dei cittadini a riversarsi in strada. In zona gialla, infatti, con l’entrata in vigore del nuovo Dpcm, è possibile godere di un clima di maggiori flessibilità.

Zona gialla: cosa si può fare

Gli occhi sono puntati soprattutto sulla città di Napoli e sulle aree maggiormente frequentate. Per tale motivo stamani si è tenuto in Questura il tavolo operativo per coordinare anche le risorse operative della Polizia Locale e della Protezione civile del Comune. Queste dovranno offrire il massimo supporto alle attività, coordinate dal Questore, di controllo dei luoghi individuati dall’ordinanza sindacale sulle vie di accesso al mare e ai luoghi cittadini di maggiore attrattività. Il tavolo recepisce le indicazioni del Comitato Ordine Pubblico e Sicurezza presieduto dal Prefetto Valentini e dal Sindaco de Magistris.

“Ci appelliamo al senso di responsabilità della nostra cittadinanza per non vanificare i risultati conseguiti dagli sforzi collettivi del difficile periodo di chiusura imposta al fine di una riapertura in sicurezza, tanto attesa quanto necessaria. Saremo in campo con tutte le risorse della polizia locale e protezione civile a disposizione della cittadinanza e per intervenire, laddove ve ne fosse bisogno, al fine di dare il massimo supporto necessario” – dichiarano le Assessore Alessandra Clemente e Rosaria Galiero.

Per l’occasione è stato potenziato anche il trasporto pubblico: “Invito coloro che intendono recarsi in centro città o nelle zone del lungomare, a lasciare le proprie auto presso il parcheggio di via Brin e ad usufruire dei mezzi di trasporto pubblico. Per fronteggiare, infatti, la maggiore domanda di mobilità dal parcheggio Brin verso Beverello-via Caracciolo, è prevista una linea 154 ‘rinforzata’ con periodicità nell’ordine dei 10’ sulla tratta Brin-Municipio S. Lucia. La linea sarà in servizio ininterrotto tra le 8.00 e le 21.00″ – spiega Marco Gaudini, Assessore al Trasporto Pubblico e alla Mobilità.

“Inoltre sarà potenziata la linea 4 con ulteriori tre tram e la corsia preferenziale dell’asse costiero sarà presidiata dagli ausiliari della sosta, in sinergia con la polizia locale, per assicurare la massima fluidità del trasporto pubblico. Domani cerchiamo tutti di muoverci responsabilmente anche per il rispetto dei tanti lavoratori che saranno, come sempre, al servizio dei cittadini” – conclude.

Potrebbe anche interessarti