Roberto Saviano: “É urgente accogliere un milione di immigrati per far rivivere il Sud”

roberto saviano de magistris

In occasione dell’uscita del suo libro ‘In mare non esistono taxi’, lo scrittore napoletano Roberto Saviano, autore di ‘Gomorra’, ha rilasciato un’intervista al quotidiano francese ‘Liberation’ parlando della necessità di accogliere in Italia milioni di migranti.

Roberto Saviano: “Accogliere in Italia un milione di immigrati”

Il suo testo è una denuncia basata su un’Europa che ha paura dei migranti, contro gli attacchi alle ONG e le loro missioni di salvataggio in mare. Saviano, nel corso dell’intervista, definisce il Mediterraneo ‘una delle fosse comuni più grandi al mondo’.

Ma una delle dichiarazioni che non è passata inosservata ai leader del centro-destra è la seguente: “In Italia è urgente accogliere un milione di immigrati e renderli cittadini italiani, di installarli nel Sud per far rivivere questa Regione che si svuota”.

Non è tardata la risposta di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, che ha commentato: “Piano nascite? Incentivi per la natalità? Ma no. Per il leader dei radical chic Saviano per ripopolare il Sud bisogna accogliere un milione di immigrati. Delirante”.

Sulla stessa scia l’esponente della Lega, Matteo Salvini: “Per Saviano è urgente accogliere in Italia un milione di immigrati, renderli cittadini e installarli al Sud. Capito? Per ripopolare. Roba da matti. Aiutiamo i ragazzi a trovare lavoro, a non scappare, a tornare, anziché deportare un milione di immigrati. Saviano vergogna”.

Un ripopolamento del Sud è già avvenuto con il covid. Molti lavoratori meridionali, trasferiti al Nord per lavoro, sono infatti tornati nelle loro terre d’origine grazie allo smart working. Bloccare i cervelli in fuga e valorizzare il Mezzogiorno potrebbe infatti essere una soluzione efficace.

Potrebbe anche interessarti