De Luca contro la Rai: “Non una parola sull’hub di Capodichino. Parla solo di camorra”

Il Presidente della Regione Vincenzo De Luca, nel corso della consueta diretta del venerdì, si è scagliato contro i media nazionali, in particolare la Rai, per il fatto che la Campania passa nei notiziari soltanto per dare voce a vicende negative.

De Luca contro la Rai: “Nessuna notizia del centro vaccinale di Capodichino”

Queste le sue parole: “C’è stata una truffa mediatica molto cavalcata che è quella che riguarda le vaccinazioni degli ultra 80enni. Siamo la prima Regione d’Italia ma abbiamo letto ‘forte ritardo delle Regioni del Sud’. Calcolavano tutta la popolazione ultra 80enne ma noi sappiamo che la vaccinazione non è obbligatoria per i cittadini. La percentuale di vaccinati la devi calcolare sui cittadini che hanno dato disponibilità a vaccinarsi. Chi non vuole non lo andiamo a prendere con i carabinieri. Un’altra truffa comunicativa, non è corretto. Noi abbiamo vaccinato il 100% con la prima dose”.

Altre polemiche hanno riguardato il vaccino Sputnik: “Noi abbiamo fatto un contratto per forniture aggiuntive di vaccini oltre quelli contrattualizzati dall’UE. Se li avessimo avuti avremmo già finito la vaccinazione di tutti i cittadini. Bisogna avere l’approvazione dell’Aifa. Quando abbiamo pensato a Sputnik lo abbiamo fatto semplicemente perché ‘Lancet’, tra le riviste scientifiche più prestigiose, ha certificato una copertura di oltre il 92% di questo vaccino rispetto al Covid”.

“Lo Spallanzani ne sta verificando l’efficacia. La Repubblica di San Marino lo ha somministrato a tutti i cittadini, più di 60 pasi al mondo lo utilizzano. Noi non ci pronunciamo sulla valutazione scientifica che fa l’Aifa ma abbiamo detto al Governo di muoversi e non perdere tempo. Pfizer è stato valutato e approvato in 10 giorni. Fatelo anche con Sputnik, dite sì o no ma muovetevi. Qualcuno ci ha detto non è stata fatta la richiesta. Noi sappiamo che è stata fatta a gennaio ma in ogni caso dopo aver polemizzato con la Campania abbiamo appreso che la Baviera ha fatto un contratto analogo al nostro”.

“Sulla valutazione scientifica non dico niente, dico solo muovetevi. La verità è che sono state fatte altre valutazioni che non hanno niente a che vedere con quelle scientifiche. Dal puto di vista della filosofia immunitaria utilizza la stessa procedura di Johnson. Decidetevi, questo è tutto. Noi ci siamo preparati in modo tale da avere qualche milione di dosi di vaccino in più da mettere a disposizione per l’Italia intera. Perché questo problema non si esaurirà nel giro di un mese”.

“Infine fra le cose bizzarre che abbiamo registrato c’è un livello di particolare distrazione da parte di organi di informazione. Intendiamoci, meno parlano della Campania meglio è. L’abitudine storica è quella di dedicarle attenzione solo quando si tratta di camorra, morti ammazzati, inefficienza, casini. Ma quando hai la Regione all’avanguardia in Italia o che presenta eccellenze mondiali nelle cure oncologiche è come se si stendesse una cortina di silenzio, una bolla di quasi censura mediatica”.

“Qualche volta la cosa diventa un po’ irritante. Domenica scorsa c’è stato un evento identico alle porte di Roma e a Napoli. Gli organi di informazione nazionale, penso soprattutto alla Rai, hanno avvisato che si apriva un centro vaccinale. Ci hanno fatto vedere persino le orme degli anfibi del commissario covid. Quel centro fa 1000 vaccinazioni al giorno.

“In contemporanea a Capodichino si inaugurava un centro bellissimo che fa fino a 10 mila vaccinazioni al giorno. Non hanno neanche dato la notizia. Poi quando proprio non ce l’hanno fatto l’hanno detta ‘en passant’. Cari ragazzi. Non pretendo che veniate a riprendere le orme delle mie scarpe normali, ma perlomeno per rispetto del lavoro di chi ha realizzato quell’hub forse era corretto dare almeno la stessa informazione”.

“Comunque sia tranquilli tutti, state sereni. Abbiamo maturato gli anticorpi non solo contro il covid ma anche altre cose. Mi voglio mantenere questa volta. Nonostante tutto e in un clima di discrezione noi stiamo concludendo una campagna di vaccinazione davvero straordinaria avendo anticipato scelte che oggi sono fatte proprie da tutti quanti. Quando abbiamo scelto noi ci voleva un po’ di coraggio per farlo”.

Potrebbe anche interessarti