Vaccini in Campania, domani si riparte ma sono ancora poche le dosi in arrivo

La campagna vaccinale in Campania ha subito un brusco rallentamento a causa della mancanza di dosi e alla conseguente chiusura degli hub vaccinali della Mostra d’Oltremare e di Capodichino. Oltre al rallentamento nell’immunizzazione, il vero disagio è quello della seconda dose. Chi infatti era prenotato per questi giorni per ricevere la dose definitiva di vaccino anti covid dovrà aspettare ancora qualche giorno.

Siamo partiti – ha detto Ugo Trama, responsabile del coordinamento vaccinale dell’Unità di crisi, a Il Corriere del Mezzogiorno – con la somministrazione del richiamo di Astrazeneca, circa 119.000 dosi, a 72 giorni: sono interessati operatori scolastici e dell’università e forze dell’ordine. Al momento le prime dosi di Astrazeneca sono quasi finite, considerando che ulteriori confezioni arriveranno per fine maggio o inizio giugno e sono già programmate per i richiami“.

L’obiettivo è quello di non lasciare nessuno indietro, soprattutto gli emarginati e più fragili. E’ vero che la vaccinazione non è obbligatoria ma si tenterà comunque di accogliere quante più persone possibili – come i senza fissa dimora o gli anziani che non si sono registrati in piattaforma.

Dobbiamo superare una questione relativa alla registrazione di persone che magari non hanno i documenti, con il coinvolgimento del terzo settore per raggiungere i senza fissa dimora o i migranti – ha aggiunto Trama. A breve sarà completata la messa a punto di un sistema che permetterà di registrare anche i residenti all’estero che devono vaccinarsi qui, una procedura che va bene per gli stranieri che lavorano in Campania, come chi è impiegato nei consolati, ma anche per i senza dimora o per chi non ha i documenti. Sarà emesso un codice fiscale provvisorio in modo da permettere la registrazione“.

Gli hub vaccinali dovrebbero comunque riaprire domani: “Domani, mercoledì, arriveranno 215 mila dosi Pfizer, qualche giorno dopo 35.000 di Moderna. Insomma, sono numeri poco rassicuranti rispetto agli obiettivi prefissati” – ha concluso Trama.

Potrebbe anche interessarti