VIDEO/ “Era de maggio” e “Chi tene ‘o mare”: Battiato duetta con Massimo Ranieri e Pino Daniele

battiato ranieri
Screen Video Youtube Alessandro Marrazzo

Franco Battiato era indubbiamente legato alla città di Napoli, non solo come uomo ma anche come artista. Sono diverse infatti le sue apparizioni nella città partenopea, soprattutto legate a concerti. L’ultimo fu quello del giugno del 2017 quando incantò oltre 30mila persone a Piazza del Plebiscito ma, prima di quello ci fu nel 2012 un concerto all’Arena Flegrea e prima ancora un incontro con 400 studenti nel 1994 nella Chiesa di Santa Maria La Nova.

Battiato però non solo ha cantato a Napoli ma ha anche cantato Napoli. Famosissima infatti è la sua rivisitazione dell’ancora più famosa “Era de maggio“, il capolavoro scritto da Salvatore di Giacomo e messa in musica da Mario Costa, presentata nel lontano 1885 al Festival di Piedigrotta. Battiato non solo l’ha reinterpretata ma, ospite del programma “Sogno o son desto” di Massimo Ranieri, duettò proprio con l’artista napoletano sulle celebri note di questa poesia d’amore.

L’artista siciliano però non si è limitato a duettare con Massimo Ranieri ma anche con un altro grande musicista del panorama napoletano, Pino Daniele. Nell’album “Boogie boogie man” di Pino, contenente brani inediti e nuove registrazioni di canzoni antecedenti, sono presenti numerosi duetti, fra cui quelli con Mina, Mario Biondi, J-Ax e proprio Franco Battiato.

I due insieme hanno cantato una delle canzoni più celebri di Pino Daniele, “Chi tene ‘o mare“, forse scelta non a caso per legare Napoli e la sua Sicilia, due bellezze del Sud Italia accomunate da tanti dispiaceri ma anche da tante gioie.

Potrebbe anche interessarti