Quando Franco Battiato nel 2017 incantò oltre 30mila persone a Piazza del Plebiscito

battiato napoli
Foto Twitter Giuseppe Conte

La musica italiana questa mattina ha perso uno dei suoi massimo esponenti. Franco Battiato, morto a 76 anni, è uno dei poeti del nostro Paese, la sua musica e la sua arte hanno accompagnato e cullato tutte le generazioni che hanno amato i suoi testi. Battiato, nato in Sicilia, era una delle eccellenze del Sud Italia e proprio al Sud, precisamente a Napoli, incantò oltre 30mila persone a Piazza del Plebiscito in uno dei suoi concerti.

Nel 2017, nella piazza più famosa di Napoli, l’artista aprì il Napoli Teatro Festival con un concerto gratuito. Il pubblico quel giorno era vario, da giovani a meno giovani che in piazza ballarono sulle sue canzoni, come ad esempio sulle note di “CuccurucucùPaloma”, quando la piazza si trasformò in una discoteca a cielo aperto. Il suo spettacolo, intitolato “Luci del Sud”, incantò tutta Napoli che come tutta Italia ora piange la scomparsa di un immenso Franco Battiato.

Tanti sono i messaggi che si susseguono sui social per dare un ultimo saluto all’artista, da politici e gente comune, da giornalisti a semplici appassionati di musica. L’ex Premier Conte scrive su Twitter: “E il mio maestro mi insegnò com’è difficile trovare l’alba dentro l’imbrunire. Ciao Maestro” – citando proprio una canzone di Battiato.

 

Anche la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni saluta Battiato con un ultimo messaggio: “L’Italia si inchina alla vita, all’opera di Franco Battiato. A Dio Maestro“.

 

Potrebbe anche interessarti