Milano, festa con assembramenti al Politecnico: ragazzi ballano e cantano senza mascherine

festa politecnicoMilano – festa al Politecnico. Un folto gruppo di ragazzi intorno ad una band, tutti allegri e felici ballando e cantando. Una scena di normale amministrazione se non fosse che da più di un anno siamo in pandemia. Ancora una volta vengono violate le normative anti covid, ancora una volta a Milano, già protagonista di numerose “bravate”.

Ieri pomeriggio al Politecnico di Milano si è svolta questa festa con tanti ragazzi, nessuno con la mascherina, che tranquillamente vivevano la loro spensierata età senza pensare alle possibili conseguenze per la loro salute o quella dei propri cari.

Forse il Premier Draghi gli aveva mandato una soffiata sullo slittamento del coprifuoco e sulla cancellazione a breve? Per questo festeggiavano con così tanta allegria? Ovviamente Milano non è l’unica città protagonista di scene del genere, in tutte le città purtroppo si trovano giovani e non che non rispettano le regole, però la città meneghina si è distinta più volte sotto questo punto di vista.

A confermarlo è stato anche J-Ax, noto rapper milanese, che in uno sfogo post guarigione dal covid ricordava “le scene sui Navigli, il non accettare le regole raccontano una città piena di bambini viziati. A Milano c’è questo modo forzato di essere gaudenti, la socialità obbligata per cui tante persone è un modo di esistere“.

Potrebbe anche interessarti