UFFICIALE, tutta Italia in zona gialla. Speranza: “Continuiamo su questa strada”

Come già si preannunciava da qualche giorno, tutta Italia – a partire dal prossimo lunedì – sarà in zona gialla. A confermarlo è lo stesso Ministro della Salute Roberto Speranza con un messaggio sui profili social: “Con monitoraggio e ordinanze di oggi l’Italia sarà tutta in area gialla. È il risultato delle misure adottate, del comportamento corretto della stragrande maggioranza delle persone e della campagna di vaccinazione. Continuiamo su questa strada con fiducia, prudenza e gradualità“.

C’è dunque ancora da attendere per quelle regioni che speravano in un immediato passaggio alla zona bianca, dove non ci saranno restrizioni se non quelle del distanziamento e della mascherina obbligatoria.

Campania – la zona bianca è ancora lontana

Sono comunque tutti numeri positivi quelli di questa settimana. Nel Paese scende ancora infatti l’indice Rt, ora a 0.78. La scorsa settimana era 0.86. “Questa settimana accelera ancora il calo dell’incidenza pari a 73 per 100mila abitanti (10-16 maggio) vs 103 per 100mila (3-9 maggio), dati del flusso dell’Iss”, quanto emerge dalla bozza del report Iss-ministero della Salute sul monitoraggio dei dati Covid relativi alla settimana dal 10 al 16 maggio.

Tutte le Regioni e Province autonome “hanno un Rt medio inferiore a 1, e quindi una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo 1”. Sono dunque “classificate a rischio basso“, evidenzia ancora la bozza. Questa settimana, inoltre, “nessuna Regione o Provincia autonoma supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva o area medica“.

Inoltre, il tasso di occupazione in terapia intensiva è sotto la soglia critica (19%), con una diminuzione nel numero di persone ricoverate che passa da 2.056 (11 maggio) a 1.689 (18 maggio).

 

Potrebbe anche interessarti