Giornata europea dei Parchi: visite gratuite sul Vesuvio per i residenti dei 13 Comuni del Parco

vesuvio visite gratuite
Foto Parco Nazionale Vesuvio

Una giornata da dedicare alle bellezze della Nostra Terra. Lunedì 24 maggio si festeggia la giornata europea dei Parchi e per l’occasione il Parco Nazionale del Vesuvio sarà gratis per i residenti dei 13 Comuni dell’area vesuviana che vorranno visitarlo.

La data del 24 maggio è stat scelta perché ricorda l’istituzione dei primi nove parchi nazionali in Svezia, nel lontano 1909. La Giornata dei Parchi Europei quest’anno ha come tema: “RESPIRO NEI PARCHI, RESPIRO DEI PARCHI”. Con ciò si intende richiamare l’attenzione sulla necessità di ritrovare l’equilibrio fra uomo e natura e il ruolo fondamentale che i parchi possono svolgere su questo tema. Un contributo che si aggiunge alla loro missione primaria di tutela della biodiversità e alla funzione che le aree protette forniscono per uno sviluppo sostenibile e a misura d’uomo, a partire da un turismo slow e consapevole.

L’Ente Parco Nazionale del Vesuvio ha scelto questa data simbolica per lanciare una app che renderà più facile programmare la visita. Il progetto è nato dalla collaborazione tra l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio ed il Consorzio Clara, eccellenza nel campo delle tecnologie ICT, che attraverso specifiche convenzioni con aziende ed enti, mette in campo progetti sperimentali finalizzati alla diffusione delle tecnologie informatiche sul territorio. L’applicazione sarà scaricabile gratuitamente sia per Android che per IOS, ed oltre a permettere di avere sotto mano tutte le informazioni e gli elementi conoscitivi dei percorsi e dei punti di interesse del Parco, darà anche la possibilità di una fruizione interattiva per coloro che visiteranno il Cratere del Vesuvio, ovvero il sentiero n.5 del Parco Nazionale.

CRATERE DEL VESUVIO: SETTIMANA DI VISITE GRATUITE

Tra le principali funzioni che l’applicazione offre, sarà possibile monitorare la propria posizione lungo il sentiero n.5, ricevere notifiche all’approssimarsi ai diversi punti di interesse, consultare audioguide, ricevere informazioni sugli altri fattori di attrazione del territorio che è possibile ammirare dai punti panoramici presenti lungo il percorso.
L’Ente Parco ha inoltre stabilito che per tutta la settimana dal 24 maggio fino al 31 maggio i residenti nei 13 comuni del Parco potranno accedere gratuitamente al Cratere del Vesuvio. Ovviamente, nel rispetto del protocollo anticovid, è necessario prenotarsi sul portale online dell’Ente Parco ed esibire un documento di identità all’ingresso, che dovrà corrispondere al nominativo indicato sul biglietto per comprovare la residenza in uno dei comuni del Parco.

Come spiegato da Agostino Casillo, Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio:

Sono molto contento che grazie alla Collaborazione con il Consorzio Clara questo progetto abbia visto la luce grazie alla App i cittadini e i turisti avranno un importante strumento tecnologico per conoscere meglio il nostro territorio, essere sempre aggiornati sulle notizie e sulle attività che l’Ente Parco costantemente mette in campo. Invito tutti a scaricare l’app ed a provarla in occasione della giornata europea dei Parchi, che quest’anno abbiamo deciso durerà una settimana, per permettere a tutti i cittadini del Parco che lo vorranno di visitare uno dei luoghi più belli e suggestivi del proprio territorio: il Cratere del Vesuvio”.

Sarà sufficiente scaricare la App – spiega il direttore del Parco Nazionale del Vesuvio, Stefano Donati – per memorizzare tutte le informazioni in essa contenute; quindi sarà possibile avventurarsi su sentieri dove il segnale telefonico è assente, mantenendo le possibilità di una visita interattiva. Si tratta di un servizio all’utenza all’insegna dell’innovazione tecnologica, grazie ai nostri validi partner scientifici, che tuttavia vuole avvicinare alla natura e raccontare questi luoghi con una prospettiva ampia, spaziando dalla biodiversità alla geologia, dall’archeologia all’enogastronomia.”

È stato entusiasmante poter collaborare con l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, che rappresenta uno dei fattori di attrazione più belli del nostro territorio – afferma Marco de Angelis Presidente del Consorzio Clara – nel mondo si sta diffondendo sempre di più l’utilizzo delle tecnologie per ampliare l’esperienza di visita del turista e l’app che è stata realizzata va in questa direzione. Grazie a tali tecnologie si favorisce non soltanto la fruizione dell’attrattore turistico, ma si stimola anche l’integrazione dei diversi elementi dell’offerta turistica locale. Un ringraziamento particolare al Presidente Casillo e al Direttore Donati per averci dato la possibilità di collaborare a questo stimolante progetto”.

Potrebbe anche interessarti