Bimbo di 10 anni picchiato dai coetanei: “Se non paghi diffondiamo il video in rete”

BullismoUn vero e proprio episodio di bullismo si è verificato a Cervinara, in provincia di Avellino, dove un bambino di 10 anni è stato picchiato dai suoi coetanei e minacciato tramite il video del pestaggio. La scena, infatti, è stata filmata dai ragazzini per ricattare la vittima: “Se non paghi diffonderemo il video in rete” – avrebbero detto, secondo quanto riporta ‘Il Caudino’.

Bullismo a Cervinara, bambino picchiato e minacciato

Secondo le prime ricostruzioni, il bambino da tempo subirebbe pressioni da parte del gruppo, composto da ragazzini tra i 10 e gli 11 anni. Non risulterebbe nuova nemmeno la richiesta di denaro avanzata alla vittima. In cambio di soldi, infatti, i bulli avrebbero più volte promesso di non picchiarlo.

La situazione sarebbe quindi degenerata durante l’ultima aggressione. Il branco avrebbe accerchiato il ragazzino per poi accanirsi contro di lui colpendolo violentemente con calci e pugni. Stavolta il tentativo di estorcergli il denaro è sopraggiunto soltanto a seguito della violenza: i soldi, infatti, sarebbero serviti a non rendere virale il video dell’aggressione sui social.

Uno dei bulli, infatti, avrebbe provveduto a riprendere la scena che sarebbe poi stata postata in rete nel caso di un mancato pagamento. Eppure, tutto si è concluso con l’intervento della polizia di Stato di Cervinara, allertata dagli stessi genitori della vittima che ben presto hanno notato i segni della violenza sul corpo del figlio.

Un altro drammatico episodio di violenza che ha come protagonisti bambini e ragazzi. Soltanto ieri un altra brutale aggressione si è verificata a Giugliano, in provincia di Napoli, durante un aperitivo. Anche qui uno dei partecipanti è stato pestato da un gruppo di ragazzi che lo hanno colpito con delle bottiglie scatenando il panico tra i presenti.

 

Potrebbe anche interessarti