Asl Napoli 3, nuovo open day dei vaccini ai giovani: “Lo rifaremo in tempi brevi”

Lo scorso weekend l’Asl Napoli 3 Sud ha organizzato una due giorni di vaccini Johnson & Johnson per tutti quelli che volevano ricevere il siero anti covid. Sono stati tantissimi a presentarsi alle strutture adibite, poco meno di 8 mila persone. A rispondere attivamente alla richiesta sono stati principalmente i giovani che, stufi delle restrizioni, non vedono l’ora di ricevere il vaccino e poter tornare alla vita normale.

E il ringraziamento ai giovani ma non solo, arriva anche da parte del direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud, Gennaro Sosto: “In qualche caso le attese si sono un po’ protratte rispetto al previsto, segno di una risposta convinta da parte dei giovani che ancora una volta, come spesso accaduto dall’inizio di questa maledetta pandemia, hanno saputo in larga parte dimostrare consapevolezza del momento, senso di responsabilità e attenzione verso il prossimo. A tutti loro va il mio ringraziamento. 7.997 sono state le persone a cui i vaccini sono stati somministrati.

Per troppi mesi hanno dovuto rinunciare a parte della loro vita con pesanti limitazioni agli spostamenti, agli incontri, alla socialità, all’apprendimento, con la paura di compromettere la salute dei propri cari, genitori, nonni, zii.
Una condizione anomala da cui è possibile rientrate solo grazie al vaccino. Questo il messaggio che i ragazzi, grazie alle iniziative vaccinali loro dedicate, hanno dimostrato di comprendere fino in fondo, interpretando la vaccinazione stessa come un rito liberatorio e una festa collettiva.

Certo, il percorso è ancora lungo ma l’alba si intravede dopo il buio della notte più lunga. Una “Festa” resa possibile dalla disponibilità dei tanti operatori sanitari e non impegnati. Anche a tutti loro deve giungere un forte messaggio di gratitudine“.

La promessa del direttore è poi quella di ripetere l’evento, così come è accaduto a Caserta – la prima Asl in Campania che ha dato il via agli Open Day vaccinali – e a Napoli.  “Naturalmente, la direzione strategica e tutto il personale Asl lavora per riproporre in tempi brevi analoghe iniziative.

Potrebbe anche interessarti