MANN, code emozionanti all’ingresso: 1200 visitatori in un solo weekend

mann
Foto di Wanda Selis

Finalmente si torna a vivere la cultura; si può scorgere così un ritorno alla vita, alla quotidianità. Dopo tanti sacrifici, i cittadini ora possono tornare a godersi le bellezze che il mondo ha da offrire, un passo alla volta. I musei hanno riaperto dopo mesi di chiusura e ora i visitatori, abituali e non, possono proiettarsi nuovamente nel passato (o nel futuro).

Al Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Mann) tornano le code all’ingresso; file che non si vedevano ormai da tempo o che si vedevano solo in farmacie e ospedali. Un’immagine che scalda il cuore e che riempie di gioia chi l’ha vissuta, ma anche chi la osserva. A pubblicare la foto su Facebook, scattata dalla guida turistica Wanda Selis, è il direttore del Mann Paolo Giulierini, che scrive: “Fila in sicurezza. Ma il vento sta cambiando”.

Un’altra immagine è stata pubblicata sulla pagina Facebook ufficiale del MANN: “1.200 visitatori al #MANN in questo fine settimana: sabato e domenica trascorsi insieme, in sicurezza e con…entusiasmo!
Ripartiamo…con tutti voi!”

1200 visitatori che, nel pieno rispetto delle norme anti covid vigenti, hanno in qualche modo fatto la storia e hanno lanciato un messaggio di speranza. Visitatori che hanno voglia di continuare a fare della cultura e dell’arte una parte della loro vita, e che spingono anche gli altri a fare lo stesso, nonostante questi mesi siano stati e sono, duri da affrontare.

Potrebbe anche interessarti