Covid, zona rossa nel Salernitano: negozi chiusi, sport e spostamenti vietati

Nonostante il passaggio in zona gialla della Campania, alcuni territori continuano a registrare un incremento dei contagi da covid, come nel caso del Comune di Laurino, in provincia di Salerno, per il quale è stata disposta la misura della zona rossa.

Laurino è zona rossa: le nuove misure

La stessa amministrazione comunale ha annunciato: “Sul sito istituzione è stata pubblicata l’ordinanza numero 12 del 1 giugno 2021 che sottopone il nostro Comune alla misura della zona rossa. Si invitano i cittadini alla puntuale osservanza dell’ordinanza al fine di limitare la diffusione del contagio”.

A tal proposito, il testo dell’ordinanza dispone la chiusura delle attività non essenziali e la limitazione degli spostamenti delle persone fino all’11 giugno 2021. Nello specifico, sono sospese le attività commerciali al dettaglio, ad eccezione di quelle che vendono generi alimentari e beni di prima necessità ma con obbligo di chiusura alle 20:30.

Tali attività dovranno inoltre osservare un rigido protocollo di sicurezza, assicurando la regolare entrata e uscita delle persone in base alla capienza dei locali. Sono chiusi i mercati, indipendentemente dalla tipologia dell’attività svolta. Restano aperte edicole, tabaccai, farmacie e parafarmacie.

Vietate anche le attività dei servizi alla persona, dunque quelle di parrucchieri, barbieri e centri estetici. Sono chiuse anche le palestre, così come è sospesa l’attività motoria sia al chiuso che all’aperto. Per bar e ristoranti è consentito soltanto l’asporto, rispettivamente fino alle 18:00 e fino alle 22:00.

Anche il Comune sarà chiuso e aprirà al pubblico soltanto il giovedì dalle ore 9:30 alle 12:30. Ogni spostamento in entrata e in uscita dal territorio è vietato, così come all’interno dello stesso se non per questioni di necessità. Non è consentito recarsi presso abitazioni diverse dal proprio domicilio se non per motivi di urgenza.

In più sono chiuse al pubblico strade, piazze e giardini soggetti al rischio di assembramenti. Le feste, anche presso la propria abitazione, sia al chiuso che all’aperto, sono vietate. Torna anche la misura del coprifuoco fino alle 22:00.

Potrebbe anche interessarti