Ristoranti, Speranza dice ‘no’ alle tavolate: “Ma di cosa parliamo? Troppo rischioso”

É previsto per oggi il tavolo tecnico per affrontare la questione, che riguarda ristoranti e bar, relativa al limite di 4 persone al tavolo ma pare che il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sia intenzionato a non abolire tale misura.

Nei ristoranti limite di 4 al tavolo, Speranza: “No alle tavolate”

Le pressioni, volte all’abolizione di tale restrizione, sono giunte sia dal settore economico che dagli esponenti politici. Tra questi Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato, che ha annunciato la probabile revisione di tale regola in quanto ‘illogica ed eccessiva’.

Sulla stessa scia anche Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute, che si sarebbe detto favorevole ad abbandonare tale limitazione, portando il numero massimo di commensali a 8-10 per poi eliminarlo completamente entro il mese di luglio.

Parole che, tuttavia, si scontrano con la posizione del Ministero della Salute. Il ministro Speranza, infatti, stando a quanto rende noto ‘Il Corriere della Sera’, si è categoricamente opposto alle cosiddette ‘tavolate’ in quanto le considera ancora ‘troppo rischiose’: “Ma di che parliamo? Le norme sono quelle che tutti conoscono, le supereremo gradualmente”.

Stando alle prime indiscrezioni, a seguito dell’incontro previsto per oggi, il limite di 4 persone al tavolo potrebbe cadere ma solo in zona bianca e soltanto per i locali all’aperto. Per quelli al chiuso, riaperti dal 1 giugno, bisognerà ancora per un po’ ospitare un numero minimo di commensali allo stesso tavolo, salvo che siano tutti conviventi.

Potrebbe anche interessarti