Quando Michele Merlo si esibì a Napoli: “Grazie ragazzi, mi avete salvato la vita”

La scomparsa di Michele Merlo, noto al pubblico per la sua partecipazione ai talent ‘X Factor’ e ‘Amici’, ha stretto nel dolore l’intero Paese, riportando alla memoria dei partenopei la sua esibizione a Napoli.

Michele Merlo, quando si esibì a Napoli: “Grazie ragazzi”

Era il dicembre del 2018 quando il giovane, all’epoca 25enne, giunse in Piazza del Plebiscito trattenendosi con i suoi fan. Sulle note di ‘Tutto per me’ accompagnate dal suono della chitarra e dalla sua voce inconfondibile, i fan napoletani si erano stretti intorno a quel talento, ignari di quel destino che di lì a poco lo avrebbe travolto.

Lo stesso Michele aveva postato un video di quel live ringraziando la città e i cittadini: “Trecento cuori sono scoppiati. Grazie Napoli. Grazie ragazzi. Mi avete salvato la vita”. Quella stessa vita stroncata prematuramente da una leucemia fulminante che, in soli pochi giorni, ha decretato il decesso del ragazzo.

Soltanto pochi giorni prima della sua morte sul profilo Instagram del cantante compariva la foto di un tramonto accompagnata dalla seguente didascalia: “Vorrei un tramonto ma mi esplode la gola e la testa dal male. Rimedi?”

Come raccontato dai familiari, dopo aver accusato quei malori, Michele si era recato al pronto soccorso ma poco dopo era stato dimesso. In quel momento nessuno avrebbe capito la gravità del suo quadro clinico e per tale motivo sono in corso delle indagini.

Quando la situazione è degenerata, il giovane è stato ricoverato a seguito di un’emorragia cerebrale. A nulla è servito l’intervento chirurgico a cui era stato sottoposto: Michele, a soli 28 anni, è morto nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale maggiore di Bologna.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michele Merlo (@michelemerlo)

Potrebbe anche interessarti