Nuoto in lutto, Fabio muore di covid a 48 anni: “Porteremo con noi in mare il tuo dolce sorriso”

Nonostante il progressivo miglioramento del trend epidemiologico, il covid non smette di mietere vittime e, in queste ultime ore, ha colpito nuovamente il Casertano, stroncando la vita di Fabio Zanolini, noto istruttore di nuoto di 48 anni.

Covid nel Casertano: addio a Fabio Zanolini

Intorno a lui si era stretta l’intera comunità per sostenerlo in questa sua ultima battaglia. Già ad inizio giugno, sul gruppo ‘Giù le mani dallo stadio del nuoto’, diversi sono stati i messaggi di sostegno a lui dedicati. In tanti scrivevano: “Forza Fabio che ti aspettiamo in tanti”. L’uomo, infatti, proprio allora era stato ricoverato iniziando la sua lotta contro la malattia che, a distanza di pochi giorni lo ha portato a perdere la vita.

Ancora da loro giunge la triste notizia di questa mattina: “É con estremo dolore che salutiamo il nostro amico e collega Fabio Zanolini. Tutte le società, i dirigenti, gli istruttori e gli appassionati di nuoto si stringono al dolore della famiglia e di quanti lo hanno voluto bene. Ciao Fabio”. A chi, incredulo, chiede le cause del decesso rispondono: “Purtroppo il covid”.

In molti hanno affidato ai social l’ultimo saluto all’uomo prematuramente scomparso come Carlo che scrive: “É come in una maledetta guerra. Ti muoiono gli amici a fianco o poco lontani. Il covid si è portato via anche Fabio Zanolini. Fatevi il vaccino, vi prego”.

Il cordoglio è giunto anche dal ‘Nuoto Club di Salerno’: “Ciao Fabio Zanolini, amico sincero di mille nuotate. Porteremo con noi per mare il tuo dolce sorriso per sempre”.

Potrebbe anche interessarti