Napoli, al via il restauro delle opere della Linea 1: “Tra le migliori collezioni pubbliche di arte al mondo”

restauro linea 1

Ripartono le attività di restauro e manutenzione straordinaria a cura di ANM e Accademia di Belle Arti di Napoli per le opere delle stazioni dell’arte della Metro Linea 1. I primi interventi riguardano la stazione Materdei con le opere “Colonna persa” di Ettore Spalletti e “Splotch, Non geometric form #8” di Sol LeWitt, vandalizzata lo scorso dicembre. In questo senso si era già mosso qualcosa, con il restauro delle tele dell’artista napoletano Carlo Alfano alla fermata Dante.
Il restauro vede una collaborazione tra i tecnici e gli esperti ANM e gli studenti del Corso di “Restauro dei manufatti in materiali sintetici lavorati, assemblati e dipinti del PFP2”.

Questi lavori fanno parte del programma tecnico-scientifico sviluppato da ANM con l’Accademia nell’ambito della nuova Convenzione triennale. L’obiettivo è la conservazione e valorizzazione del ricco patrimonio di arte pubblica delle stazioni della Linea 1 metropolitana. Cosa prevede, inoltre, la Convenzione: schedatura conoscitiva di opere e materiali costitutivi, monitoraggio dello stato conservativo. Anche progettazione degli interventi straordinari di restauro e piani di manutenzione programmata. Il coordinamento scientifico è affidato a Giovanna Cassese sotto la cui guida lavorerà il team multidisciplinare dell’Accademia.

Le dichiarazioni sulle opere di restauro Linea 1 del Vicesindaco e dell’Assessore al trasporto pubblico

“Valorizzazione del patrimonio artistico e sinergia istituzionale – dichiarano il Vicesindaco Carmine Piscopo e l’Assessore al trasporto pubblico e alla mobilità Marco Gaudinial centro di questa iniziativa. Con anche la partecipazione di Associazioni e operatori attivamente impegnati nella promozione dell’arte contemporanea. Il programma coniuga cultura artistica, formazione, mecenatismo e virtuosi modelli di cooperazione. Il tutto per la tutela e la valorizzazione delle opere d’arte contemporanee presenti all’interno delle cosiddette Stazioni dell’Arte.”

“Rilanciamo il percorso di tutela e valorizzazione delle Stazioni dell’Arte. Forti ormai dell’esperienza di gestione consolidata in questi anni dalla nostra azienda e del bagaglio di competenza ed esperienza condiviso con l’Accademia di Belle Arti. Al servizio di una delle più importanti collezioni pubbliche di arte contemporanea del mondo.” Ha detto Nicola Pascale, Amministratore Unico ANM.

“Bisogna salvaguardare la più grande raccolta di opere di arte pubblica contemporanee delle Stazioni dell’arte. Rappresenta per l’Accademia di Belle Arti di Napoli e per la sua Scuola di Restauro una grande opportunità.” Ha evidenziato infine il Direttore Renato Lori.

Una bellissima iniziativa dunque quella di restaurare e mettere in sicurezza le grandi opere delle stazioni della Linea 1 di Napoli. Con l’augurio che anche il contesto in cui si trovano non venga trascurato. Sarà infatti importante evitare situazioni spiacevoli come il crollo alla stazione Salvator Rosa dello scorso settembre o gli atti vandalici che deturpano il nome e il valore della città di Napoli.

Potrebbe anche interessarti