Draghi firma il dpcm, green pass valido in Italia dal 1 luglio: come richiederlo

green pass italiaDopo l’approvazione dell’Unione Europa, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato questo pomeriggio il dpcm che istituisce le modalità di rilascio per il green pass nel nostro paese. Il certificato verde digitale covid-19 sarà valido a partire dal 1 luglio in Italia e nel resto d’Europa (consentendo una piena libertà di movimento e circolazione). Questo strumento permetterà a chi lo ha di avere alcuni vantaggi come facilitare gli spostamenti sul territorio nazionale, partecipare ad eventi pubblici ed entrare nelle strutture sanitarie assistenziali (RSA).

GREEN PASS ITALIA: COME RICEVERLO

Come si legge sul sito del governo, è possibile richiedere il green pass su un apposito sito o anche in farmacia esibendo la tessera sanitaria:

• Il sito dgc.gov.it è operativo a partire da oggi; tutte le certificazioni associate alle vaccinazioni effettuate fino al 17 giugno saranno rese disponibili entro il 28 giugno.
• La piattaforma informatica nazionale dedicata al rilascio delle Certificazioni sarà progressivamente allineata con le nuove vaccinazioni.
• Per tutte le informazioni è possibile contattare il Numero Verde della App Immuni 800.91.24.91, attivo tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 20.00.
• I cittadini già dai prossimi giorni potranno ricevere notifiche via email o sms.
• La Certificazione sarà disponibile per la visualizzazione e la stampa su pc, tablet o smartphone.
• In alternativa alla versione digitale, la Certificazione potrà essere richiesta al proprio medico di base, pediatra o in farmacia utilizzando la propria tessera sanitaria.

Il green pass copre tre diversi tipi di certificati COVID-19: un certificato di vaccinazione, un certificato di esito di tampone negativo e un certificato di guarigione dal covid.

Nelle faq è specificato quanto dura:

In caso di vaccinazione: per la prima dose dei vaccini che ne richiedono due, la Certificazione sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità fino alla dose successiva. Nei casi di seconda dose o dose unica per pregressa infezione: la Certificazione sarà generata entro un paio di giorni e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi) dalla data di somministrazione. Nei casi di vaccino monodose: la Certificazione sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi). Nei casi di tampone negativo la Certificazione sarà generata in poche ore e avrà validità per 48 ore dall’ora del prelievo. Nei casi di guarigione da COVID-19 la Certificazione sarà generata entro il giorno seguente e avrà validità per 180 giorni (6 mesi)“.

Potrebbe anche interessarti