Trema la terra tra i Campi Flegrei e il Vesuvio: due scosse avvertite dai cittadini

I sismografi dell’Osservatorio Vesuviano, nella serata di ieri e durante la notte, hanno registrato due scosse nell’area dei Campi Flegrei e del Vesuvio, di lieve entità ma avvertite dalla popolazione.

Scosse tra Campi Flegrei e Vesuvio

La prima, di magnitudo 1.7 e con una profondità di 2 km, è stata rilevata nella zona dei Campi Flegrei alle ore 20:27. Diversi i cittadini che, sui social, hanno raccontato di aver avvertito un forte tremolio soprattutto sull’asse Solfatara-Pisciarelli. Alcuni scrivono: “Sentita? In zona solfatara è stata fortissima”

Del resto le ripetute scosse registrate nell’area, seppur di lieve entità, vengono spesso avvertite dalla cittadinanza e precedute da alcuni boati. Si tratta, tuttavia, di eventi del tutto normali legati al fenomeno del bradisismo. La scossa è stata avvertita nell’area puteolana ma anche nei quartieri napoletani di Bagnoli e Cavalleggeri D’Aosta. Come per la quasi totalità degli eventi sismici rilevati in zona, non si sono registrati danni a cose e persone.

Dopo quella dei Campi Flegrei, una lieve scossa è stata registrata, alle ore 03.00 alle pendici del Vesuvio, con una magnitudo di 1.5 e ad una profondità di 0 km. Anche in questo caso, essendo azzerato il valore della profondità, seppur di magnitudo bassissima, la scossa è stata avvertita da alcuni residenti.

 

 

Potrebbe anche interessarti