Napoli al fianco di Cuba, de Magistris incontra la figlia di Che Guevara: “Un onore”

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, presso la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, ha incontrato Aleida Guevara March, medico ed attivista per i diritti umani, figlia del rivoluzionario Ernesto Che Guevara.

Napoli, Luigi de Magistris incontra Aleida Guevara

All’incontro, organizzato in collaborazione con l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba, Circolo di Napoli ed il Consolato Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli , hanno preso parte l’assessore alle Relazioni Internazionali, Giovanni Pagano, l’assessore allo sport, Ciro Borriello, e l’assessora al Bilancio Rosaria Galiero. Presente anche la consigliera comunale Elena Coccia.

Aleida è giunta in Italia per ricevere il premio ‘Magna Grecia Awards’ 2021 e per proseguire toccare varie tappe della nostra Nazione per sensibilizzare circa la delicata questione cubana. Il sindaco uscente di Napoli ha fin da subito accolto la sua richiesta, rivolta ai vertici internazionali, per porre fine all’embargo e tutte le misure restrittive che pesano sul popolo cubano.

Lo stesso de Magistris ha dichiarato: “Ospitare Aleida, figlia del Che, significa dimostrare quanto sia forte il legame di Napoli con i popoli del Sud. Ricordiamo quanto i medici cubani hanno fatto un anno fa, in pieno lockdown, per il nostro Paese che era in difficoltà. Dobbiamo chiedere al Governo di impegnarsi per porre fine ad ogni forma di sanzione, restrizione, embargo nei confronti del popolo cubano. Per me è un onore, un privilegio, un’emozione ricevere Aleida per quello che sta facendo e per la storia del Che”.

Sui social il primo cittadino di Napoli ha postato alcune foto dell’incontro, ribadendo la sua riconoscenza verso il personale sanitario cubano: “Nei momenti più duri della lotta contro il covid sono venuti immediatamente in Italia per darci una mano. Grazie! La durezza di questi tempi non ci deve far perdere la tenerezza dei nostri cuori”.

Potrebbe anche interessarti