De Luca: “La variante Delta è aggressiva al massimo. Prudenza o a fine agosto sarà l’inferno”

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della consueta diretta del venerdì, ha affrontato la questione relativa alla circolazione della variante Delta temendo che possa determinare nuove chiusure.

De Luca: “Si sta diffondendo la variante Delta”

Queste le sue parole: “Apprendiamo che si sta diffondendo la variante Delta e che la Campania ha già dei focolai. Se consideriamo il fatto che chi ha fatto solo la prima dose non è al riparo dalla variante Delta e che mancano all’appello centinaia di migliaia di cittadini, che non hanno aderito o che fanno finta di non ascoltare, ci rendiamo conto che si sta preparando una nuova chiusura pesante a Napoli e forse in altri territori della Regione”.

“La nuova variante è particolarmente aggressiva con la popolazione sotto i 40 anni. A giugno del 2020, dunque un anno fa, avevamo un solo positivo e poi a fine settembre è venuta la fine del mondo. Oggi ne abbiamo 110 di positivi, sia pure asintomatici ma contagiano. Abbiamo 1 milione e mezzo di cittadini vaccinati e quasi un 30% che ha fatto la doppia dose ma il dato preoccupante è che a settembre riaprono le scuole e non so se avremo completato la vaccinazione sotto i 18 anni perché molti ragazzi fanno il calcolo relativo alle ferie di agosto. La situazione deve preoccuparci”.

“La posizione della Campania rimane quella di sempre. Se abbiamo rigore e senso di responsabilità avremo la possibilità di aprire tutto per sempre. Se facciamo gli irresponsabili faremo finta di aprire per un mese ma poi avremo un problema drammatico in autunno. Sia detto oggi perché ognuno sia consapevole delle proprie scelte e dei rischi che corre e fa correre alla propria famiglia”. 

“Dal 28 il Ministero della Salute ha deciso che non è più obbligatorio l’uso della mascherina. In Campania a breve pubblichiamo l’ordinanza per cui da lunedì è obbligatorio l’uso della mascherina anche all’aperto. Sarà vietata anche la vendita per asporto dopo le 22 di alcolici, non sarà possibile consumare alcolici o altro alimento davanti ai locali determinando assembramenti. Si potrà consumare dentro ai locali, al chiuso, seduti ma senza assembramenti”. 

“Vi devo spiegare il livello di ipocrisia del Ministero della Salute e del Cts i quali continuano a dire cose finte. La comunicazione che dal 28 la mascherina non è obbligatoria è falsa. Vi leggo cosa ha deciso il Cts. Scrivono che ‘è obbligatorio mantenere la mascherina in ogni situazione in cui non possa essere garantito il distanziamento o quando si configurano assembramenti, nei trasporti al chiuso ed è raccomandabile in quelli all’aperto”. 

“Il Ministero riprende quanto scritto dal Cts. Quando si va sul lungomare è evidente che c’è l’assembramento quindi è obbligatoria così come nelle piazze, nei centri, nella movida. Loro non hanno il coraggio di dirlo e la comunicazione che fanno arrivare è che da lunedì non si usa più. Sono degli irresponsabili. Senza tanti fronzoli da noi rimane obbligatorio poi è evidente che se vado a fare footing da solo la mattina me la tolgo. Senza senso di responsabilità le aperture dureranno fino al 20 agosto poi dopo quella data sarà l’inferno di nuovo”.

“Per quei milioni di cittadini che hanno deciso di non fare il vaccino la variante Delta sarà aggressiva al massimo. Questi sono i dati della realtà. Noi abbiamo il dovere di parlare un linguaggio di verità e assumerci le nostre responsabilità per tutelare la salute dei nostri figli, degli anziani, delle nostre famiglie e fare in modo che non si richiudano domani mattina tutte le attività economiche. Siamo tutti responsabili della nostra vita e del nostro futuro. Non ho altro da dire se non invitare tutti  a vaccinarsi ed essere responsabili. Il pericolo non è dietro alle spalle ma davanti alla nostra vita”.

Potrebbe anche interessarti